Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:15 METEO:VOLTERRA8°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
sabato 22 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Mustafa è in Italia, il bambino simbolo della guerra in Siria arrivato a Roma

Cultura domenica 18 ottobre 2015 ore 17:25

L'antica cisterna set del cinema di Visconti

Potrebbe riaprire al pubblico per la prossima stagione la cisterna romana, celebre per la scena del film con Claudia Cardinale e Jean Sorel



VOLTERRA — Il regista Luchino Visconti arrivò a Volterra il 22 luglio del 1964 per i sopralluoghi, le riprese del film iniziarono il mese successivo per concludersi ad ottobre. Vaghe stelle dell'Orsa uscì poi nel 1965 e portò 'la città di vento e di macigno' di dannunziana memoria sul grande schermo e fino al Festival di Venezia.

Tanti i luoghi di Volterra, e i suoi lati più profondi, che uno dei padri del neorealismo seppe portare nella sua opera ricca di significati simbolici e citazioni letterarie. Palazzo Viti, le Balze, Piazza dei Priori, Porta all'Arco, San Giusto non sono solo lo sfondo della storia, ma sono parte della storia di Sandra, Andrew, Gianni.

E un ruolo centrale nell'economia dell'opera di Visconti lo ricopre la cisterna sotterranea di epoca augustea, teatro di quel 'matrimonio' fra Claudia Cardinale, che Visconti aveva voluto anche in questo film dopo Il Gattopardo, e il fratello Gianni (Jean Sorel) che la attende in quel luogo e le ricorda che quella era la loro casa una volta.

Quella cisterna costruita nel primo secolo avanti Cristo dai romani nella parte più alta della città, dove ora c'è il Parco Fiumi, da diversi anni non è più aperta al pubblico. Ma l'intenzione del Comune è quella di poterla rendere visitabile per la prossima stagione turistica, dopo i necessari sopralluoghi tecnici. Anche molti volterrani, soprattutto i più i giovani, vorrebbero poterla ammirare.

Intanto, nel 50esimo anniversario del film di Visconti, la cisterna romana sarà visibile almeno in televisione: è uno dei luoghi scelti dalla produzione di Sereno Variabile, trasmissione di Rai Due con Osvaldo Bevilacqua che ha appena terminato le riprese in città. Una puntata interamente dedicata a Volterra che andrà in onda sabato prossimo, 31 ottobre, e in cui si potrà ammirare la cisterna sotterranea.

La struttura, uno dei gioielli archeologici della città di Volterra, era stata costruita ad est dell'area dei templi dell'acropoli e raccoglieva le acque piovane, che lì confluivano tramite varie condutture. La cisterna è molto grande, con una capacità di circa mille metri cubi, ed è ben conservata. Risale al I secolo a.c., è realizzata in opera cementizia e forniva l'acqua all’intera zona dell’acropoli.

Alessandra Siotto
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Volterra on the movie: Vaghe stelle dell'Orsa - L.Visconti 3 Autore: Volterra Television
Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il dettaglio dei contagi registrati nelle ultime 24 ore Comune per Comune. A Volterra si registra il tasso di incidenza più basso della zona
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cultura

Cronaca

Attualità