comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VOLTERRA
Oggi 13°23° 
Domani 14°24° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
martedì 02 giugno 2020
corriere tv
Arriva Immuni, come funziona l'app per il tracciamento dei contatti

Attualità martedì 03 gennaio 2017 ore 13:00

L’aria di Volterra è Doc

Un articolo del 1933 descrive l'inconfondibile atmosfera della città etrusca che, nonostante lo scorrere del tempo, resta immutata



VOLTERRA — Lo scorrere del tempo si insinua silenziosamente nelle vie delle città e, in modo graduale e continuo, ne modifica le sembianze. Ridisegna le architetture, accentua i colori, altera i suoni, ridefinisce gli spazi e i luoghi di aggregazione. Così, proprio come ogni essere vivente, anche i luoghi riportano i segni della sua presenza. Qualcosa, però, deve essergli sfuggito. E questa sua distrazione ha coinvolto, inconsapevolmente, l’aria di Volterra.

Non nei mutamenti meteorologici che, a livello globale, stanno cambiando il clima della Terra, ma in quelle atmosfere che, ineffabili e uniche, rappresentano la vera anima delle città.

In un articolo del 1933, pubblicato sul numero 33 de Il Corazziere,  un cronista di allora ne descrive le sensazioni e i benefici:

“È un’aria deliziosamente epicurea, l’aria del “carpe diem” oraziano che invita a rimandare al domani le cose moleste ed a stendersi all’ombra di un leccio in dolci fantasticherie”.

E ancora: “È un’aria che ha quasi un sapore speciale, caratteristico, che si percepisce benissimo quando, anche dopo un solo giorno di assenza, torniamo a respirarla.”

“Si fa presto a dire: l’aria di Volterra è leggera -si legge ancora nel testo dell'articolo- altri paesi situati più in alto l’hanno ancor più leggera, ma non si prova in essi quel senso speciale di sollievo e di dolce calma che si prova respirando l’aria del nostro poggio”.

Allora come oggi, l’aria di Volterra resta inconfondibile e, come fosse un prodotto certificato da un marchio di qualità, autentica e irripetibile.

Non esiste una ricetta che permetta di conoscerne gli ingredienti e di dosarne le quantità. Sappiamo solo che è una fusione perfetta di elementi, l’unione tra una leggera brezza, a tratti pungente, con un calore materno; un senso di protezione che convive con lo spirito di avventura suggerito e invogliato dal nitore del cielo. Componenti che, anche se ignote, sono ricche di ossigeno per la mente e per il cuore.

Viola Luti
© Riproduzione riservata



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità