Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:57 METEO:VOLTERRA11°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
giovedì 02 dicembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Il portuale di Trieste no vax che protestava contro il Green pass, ora è intubato: «Ho i polmoni distrutti, sono pentito»

Politica martedì 16 dicembre 2014 ore 17:55

Lonzi e Pescucci escono dalla maggioranza

"Fedeli era stato sconfitto alle elezioni, ma il sindaco se n'è fregato dell'elettorato e ha fatto ciò che ha voluto"



VOLTERRA — Il documento è stato presentato e protocollato stamani, 16 dicembre: Simone Lonzi e Margherita Pescucci formano un gruppo misto in consiglio comunale e dicono addio al sindaco Buselli e alla lista civica Uniti per Volterra.

Se la frattura di Lonzi era già annunciata da tempo, quella di Pescucci coglie forse più di sorpresa. Il primo, infatti, non aveva ricevuto assessorati nè deleghe in questo secondo mandato. La seconda, invece, aveva la delega all'agricoltura che ora Buselli dovrà riassegnare a qualcuno dei suoi.

"L'ultimo baluardo democratico della nostra bella Italia - si sfoga Lonzi - sono i Comuni con le loro elezioni che danno la possibilità alla gente di scegliere, non solo il candidato sindaco, ma anche il consigliere che li rappresenterà in consiglio comunale". E' amareggiato Lonzi e parte dall'inizio: "in un'elezione di riconferma, gli elettori non solo scelgono chi ha lavorato bene. ma vogliono esprimere una continuità, che di fatto a Volterra non c'è stata". 
"Il sindaco dalla scorsa legislatura - spiega Lonzi - si è portato dietro tre assessori fra questi pure il vicesindaco: due sono stati riconfermati dall'elettorato, uno è stato clamorosamente sconfitto. Fedeli, appunto, che ha perso le elezioni sia come vicesindaco che come assessore alla sanità, ma la scelta è stata quella di riconfermarlo come vicesindaco e come assessore, questa volta al bilancio".
"In tutto questo - aggiunge il consigliere - il partito 'lista civica Uniti per Volterra' non ha proferito parola; una lista civica, per definizione, è un movimento popolare che ha detto 'no' ai partiti perché non più rappresentanti della gente. Di fatto il sindaco se n'è fregato dell'elettorato e ha fatto ciò che ha voluto".

"Di tutto questo - prosegue Lonzi - ho cercato, in questi sette mesi dopo le elezioni, di parlarne sia al primo cittadino che in lista civica. Ma non si è voluto ascoltare in una evidente concezione che il Lonzi  doveva stare da parte".

E il consigliere arriva poi alle ragioni che l'hanno portato alla frattura. "Oggi lascio per una serie di motivi - spiega - ad esempio Rosso Vivo sul quale fino a ieri che ero in maggioranza niente trapelava dal palazzo e sul quale doveva essere rivisto il contratto entro il 30 di novembre con Arthemisia".
Altra questione è poi quella dell'affidamento ad ASV della progettazione della 68: "io nonostante in giunta, non ne sapevo niente".
Ultimo episodio cui fa riferimento il consigliere è "la polemica con Arte in Bottega per la torre in alabastro gestita da principianti, che non conoscono nemmeno la convenzione; ero ancora in maggioranza e non ne sapevo niente".

"Per me la condivisione - afferma Lonzi -  in un gruppo come il nostro, deve essere sulle scelte da prendere per il governo della città , altrimenti è mera informazione".

E il consigliere pensa già al futuro: "con la formazione di questo gruppo ricominceremo a lavorare per la città, i protagonisti tornano ad essere i cittadini e non gli amministratori". "Il nostro è un gruppo aperto, trasversale dove si riconoscono tutti i principi democratici del nostro paese - conclude - la nostra Bibbia sarà il programma elettorale per il quale siamo stati votati e vigileremo affinché quello che c'è scritto sia portato avanti dall'amministrazione. Finalmente, ora, lo possiamo fare".

Alessandra Siotto
© Riproduzione riservata

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Avviso del gestore idrico che ha in programma la realizzazione di bypass sulla condotta di adduzione e distribuzione, tra giovedì e venerdì
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Politica

CORONAVIRUS