QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VOLTERRA
Oggi 18°30° 
Domani 18°29° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
giovedì 16 agosto 2018

Interviste mercoledì 23 maggio 2018 ore 11:00

Cerri: "Servizi, sviluppo, risorse certe"

Sandro Cerri

Il sindaco uscente Sandro Cerri si ricandida alla guida del Comune. E' sostenuto da Pd, Partito Socialista, Civica Popolare



MONTECATINI VALDICECINA — Funzionario pubblico, 53 anni, gli ultimi undici da sindaco ( eletto per due volte direttamente con ben oltre la metà dei suffragi ), Sandro Cerri cerca la conferma a Montecatini Valdicecina. Un comune ampio nel territorio e con pochi abitanti, meno di 1800.

Da dove si ricomincia Cerri? 

"Dalle cose fatte, dal garantire un livello dei servizi buono e da quelle da fare, cioè sviluppare il regolamento urbanistico, il piano strutturale intercomunale e i lavori pubblici"

Che non è semplice, dato i tempi che corrono.

"Certo, ma per farlo possiamo contare su risorse certe sulla parte corrente. Mi riferisco alle royalties sul parco eolico e alle entrate derivanti dalla geotermia, che in parte abbiamo destinato alla viabilità della Bacchettona. Vede, noi abbiamo 1750 abitanti suddivisi tra Montecatini, Ponteginori, La Sassa, Querceto, Gello, Casino di Terra, Casaglia. Territori e paesi sui quali siamo intervenuti e continueremo a farlo con opere strategiche. Cito il centro polivalente del capoluogo, la piscina di Ponteginori che apriremo tra poco, i consolidamenti di La Sassa e Querceto".

Tante cose fatte anche per convincere le persone a non scappare via?  

"L'amministrazione deve creare le condizioni sul territorio per mantenere il livello dei servizi e questo l'abbiamo fatto con scelte importanti legate ad esempio alla scuola, come il rimborso dei libri. Cerchiamo di fare passare una idea, cioè quella che lo sviluppo del territorio sia legato alla qualità della vita e si possa scegliere di lavorare fuori e vivere qua, in condizioni ottimali."

Il turismo come sta andando?

"C'è stato un picco molto alto negli ultimi mesi, merito anche degli investimenti fatti sui borghi e al Museo delle miniere. Però teniamo i piedi per terra, manteniamo i luoghi con risorse certe e politiche che diano la possibilità di abitare qui, anche con incentivi sociali".

Per fare il sindaco in un comune piccolo c'è bisogno di una dose di coraggio?

"Certo. Ed è quella che riconosco anche al mio avversario Costanzi. Fare il sindaco e fare l'amministratore pubblico in una realtà come questa ti fa sentire orgoglioso di fare politica, la politica che mi piace è quella con la P maiuscola".

 

Alessandro Turini
© Riproduzione riservata



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Attualità