QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VOLTERRA
Oggi 20°28° 
Domani 18°29° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
martedì 18 giugno 2019

Sport mercoledì 23 dicembre 2015 ore 08:55

Dopo il Giro, si aspetta la Tirreno-Adriatico

La 'Corsa dei due mari' sul percorso della Green Fondo Paolo Bettini-Vittoria-La Geotermia dedicata al grande campione



POMARANCE — “Da atleta ho partecipato a 12 edizioni della Tirreno-Adriatico e posso affermare che è una gara di altissimo livello tecnico, di prestigio, alla quale i corridori tengono molto. Sapere che la Tirreno arriverà a Pomarance sulle strade della 'mia' granfondo, della corsa a me intitolata, è un motivo di orgoglio in più, per me ma sopratutto pei i ragazzi del Velo Etruria Pomarance che so quanta passione e quanto impegno ci mettono ogni anno nell’orgaizzazione di questo evento". A dirlo è il 2 volte campione del mondo e oro olimpico di Atene Paolo Bettini.

Infatti, dopo la parentesi rosa dello scorso anno, che ha visto la sesta tappa del Giro d’Italia transitare da Pomarance ripercorrendo il tratto finale della Green Fondo Paolo Bettini-Vittoria-La Geotermia, quest’anno la classica toscana, in programma domenica 10 aprile, torna ad accostarsi al grande ciclismo.

Nel 2016 sarà la Tirreno-Adriatico a fare visita al cuore della Geotermia: la 51esima edizione della “Corsa dei due mari”, organizzata da RCS Sport e prova del calendario World Tour prevede 7 tappe dal 9 al 15 marzo, da Camaiore a San Benedetto del Tronto, dal Tirreno all’Adriatico, per un totale di oltre mille km. Gli arrivi in salita saranno due e il primo sarà subito il secondo giorno, nella frazione Camaiore-Pomarance. Il giorno seguente la corsa partirà da Castelnuovo Val di Cecina, con una importante partecipazione di tutta la Valdicecina ad uno degli eventi di ciclismo più importanti.

“Siamo felici e orgogliosi di poter ospitare sul nostro territorio per il secondo anno di file un grande appuntamento ciclistico - spiega Maurizio Maggi presidente dell'associazione Velo Etruria Pomarance -  Per il ciclismo di Pomarance è un momento storico straordinario che ripaga il grande lavoro fatto anno dopo anno con passione e dedizione da tutto lo staff del Velo Etruria Pomarance, dall’amministrazione comunale, le associazioni, i volontari e tutti quelli che amano questo territorio e lavorano per la sua promozione turistica attraverso il prodotto bike”.

Una Tirreno-Adriatico con tanta Toscana: Si comincia mercoledì 9 marzo con una cronosquadre di 22.7 km a Lido di Camaiore (Lucca). Poi ci sarà la prima frazione in linea, giovedì 10, da Camaiore a Pomarance (Pisa), 207 km con pochissima pianura e il primo arrivo in salita. Per finire il terzo giorno, venerdì 11, ci sarà la partenza di tappa da Castelnuovo Val di Cecina (Pisa).


“Lo scorso anno abbiamo avuto il Giro d’Italia circa un mese dopo la Green Fondo quest’anno ci sarà la Tirreno-Adriatico a fare da anteprima di lusso all’edizione 2016 della nostra gara - continua Maggi - E’ un opportunità straordinaria senza precedenti, collaboreremo con RCS Sport per la buona riuscita dell’evento cercando di trarre i massimi benefici. Due corse di questa portata diventano una vetrina mediatica importante per Pomarance, per la Green Fondo e per tutto il nostro territorio”.

Per gli appassionati quindi appuntamento doppio a Pomarance: prima giovedì 10 marzo per vivere l’arrivo di tappa della Tirreno-Adriatico e poi domenica 10 aprile per pedalare la Green Fondo Paolo Bettini-Vittoria-La Geotermia, prima prova del rinnovato “challenge” del Giro del Granducato, il più longevo d’Italia, che prevede otto prove tra aprile e settembre.

(nella foto l’altimetria della tappa Camaiore-Pomarance)



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cultura

Politica