QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VOLTERRA
Oggi 19°27° 
Domani 17°27° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
mercoledì 18 settembre 2019

Politica venerdì 19 luglio 2019 ore 12:03

Fondi geotermia, Pd e Lega rivendicano lo sblocco

Entrambe le forze politiche si cuciono addosso un ruolo da attore principale per l'annunciata apertura da parte del Mise circa gli incentivi nel Fer2



POMARANCE — E' di ieri la notizia che il Ministero dello sviluppo economico si è detto disponibile a ripristinare gli incentivi al settore geotermico, prevedendo il reinserimento, attraverso il decreto Fer2, dello sfruttamento dei vapori del sottosuolo nell'elenco delle fonti energetiche considerate rinnovabili.

Oggi Pd e Lega, a vari livelli, rivendicano un ruolo da protagonista per l'ottenimento dello sblocco, sebbene per ora solamente a parole, degli incentivi alla geotermia.

“Le notizie che arrivano dalla riunione con il Mise sono rassicuranti - questo il commento del capogruppo Pd in consiglio regionale, Leonardo Marras -: finalmente, sembra che il Governo si smuova nella direzione del riconoscimento della geotermia come energia rinnovabile. Viene da chiedersi, vista anche la fibrillazione durante la conferenza dei capigruppo di ieri pomeriggio, avrà forse avuto effetto sui ministri l’annuncio della convocazione del Consiglio regionale a Larderello?".

"In ogni caso - ha proseguito Marra -, il ripristino degli incentivi nel Fer2 è da considerarsi come una doppia vittoria: da una parte, ovviamente, per la prosecuzione dell’attività delle imprese e perché si possano sviluppare tecnologie sempre nuove e migliori fino a rendere indipendente la geotermia dagli incentivi; dall’altra perché il Governo ha seguito le indicazioni della nuova legge regionale sulla geotermia, promossa e sostenuta con forza dal Partito Democratico”.

“Nella seduta straordinaria del Consiglio regionale a Larderello, in calendario per il 1 agosto – ha concluso il consigliere del Ps – ribadiremo ancora una volta la posizione della Regione Toscana e la richiesta di vedere presto firmata la bozza di decreto annunciata oggi dal Governo”.

"La Lega - questo, invece, il commento di Mirco Melchionno, commissario della Lega per Volterra e l'Alta Val di Cecina -, che nella scorsa primavera si è adoperata per aprire una trattativa tra il Ministero e il territorio dei Comuni geotermici, ed oggi la tanto agognata risposta le geotermia avrà gli incentivi che si merita e prende atto con favore della scelta del ministero di continuarla ad incentivare".

"Ci riteniamo comunque soddisfatti della posizione presa al ministero - ha aggiunto Melchionno -, ma non è tutto. Il confronto deve continuare a rimanere aperto tra i territori la regione e lo stesso ministero, perché ci sono alcuni punti da chiarire soprattutto sui tempi di realizzazione dei progetti e sull’abbattimento delle emissioni. Giova ringraziare tutti i sindaci del territorio i nostri rappresentanti del governo per l’impegno profuso. Resteremo vigili affinché si arrivi ad un buon risultato per questa fonte produttiva".

Ancora dal Partito democratico, infine, il consigliere regionale Andrea Pieroni saluta la buona notizia ma chiede che a breve sia dato seguito alle parole con fatti concreti. 

“Finalmente una buona notizia per i comuni geotermici della Valdicecina e dell’Amiata e per le imprese legate all’indotto Enel. Dopo mesi di attesa, il governo apre agli incentivi", ha commentato Pieroni, per poi aggiungere: "Nella seduta straordinaria del consiglio regionale a Larderello prevista per il 1 agosto, chiederemo il rispetto dei tempi annunciati e non abbasseremo la guardia fino a che non sarà firmata la bozza di decreto annunciata ieri dal Governo. Adesso vogliamo i fatti”.

"Dopo mesi di battaglie una bella notizia per la Toscana - questo il commento di Alessandra Nardini, altra consigliera regionale del Pd -, la Val di Cecina e gli oltre 2000 operatori che operano nel comparto. Voglio anche sottolineare che la Legge Regionale che abbiamo approvato è stata utilizzata dal Governo come riferimento per i parametri ambientali e i limiti di emissione. Adesso vigileremo attentamente sul passaggio dagli annunci ai fatti, finché non verrà firmata la bozza di decreto, e sul rispetto dei tempi, e ribadiremo il nostro impegno anche al Consiglio Regionale straordinario convocato a Larderello per il 1 agosto".



Tag

Caporalato digitale tra rider, account italiani venduti a migranti irregolari: «Dammi il 20% e ti cedo la account»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Politica