Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:08 METEO:VOLTERRA18°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
mercoledì 17 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Accesa a Olimpia la torcia olimpica: inizia il viaggio verso l’inaugurazione di Parigi 2024

Attualità martedì 13 febbraio 2024 ore 17:00

Ges al risparmio, "Garantire equilibrio economico"

Paolo Fillini e Roberto Amidei

Dall'insediamento del nuovo Cda nel 2023 ridotti costi ordinari e di manutenzione. Fillini: "Dobbiamo mantenere un bilancio tra costi e tariffe"



POMARANCE — Tempo di far quadrare i conti in casa Geo Energy Service, la società pubblica che gestisce gli impianti di teleriscaldamento dei Comuni di Pomarance e Monteverdi Marittimo, oltre che Montieri, Radicondoli e Chiusdino.

Con il nuovo Consiglio di amministrazione, insediatosi a Giugno dello scorso anno, sono state infatti avviate le politiche di ristrutturazione aziendale.

"Abbiamo messo in campo misure sia di riduzione dei costi su tutte le voci di bilancio, sia di efficientamento degli impianti - hanno spiegato Paolo Fillini e Roberto Amidei, rispettivamente presidente del Cda e direttore di Ges - la società, negli ultimi due anni, ha assorbito con risorse proprie tutti gli aumenti dei costi energetici e dei materiali, lasciando invariate dal 2009 le tariffe. Per questo, occorre un alto livello di efficientamento tecnico ed economico".

L’azienda pubblica, infatti, nel secondo semestre del 2023 ha conseguito risparmi per 35mila euro, con una previsione per il prossimo anno di circa ulteriori 100mila euro di riduzione delle spese. Le voci del bilancio toccate riguardano mezzi aziendali, locazione della sede e riorganizzazione del magazzino, ma anche la manutenzione.

Infatti, nell'impianto di Pomarance, è intervenuta una ditta specializzata in trattamenti anticorrosivi, con l'obiettivo di ridurre il processo di corrosione, causa di numerose perdite riscontrate nel 2022 e nel 2023. A seguito dell’intervento e della sostituzione di parte delle tubazioni nella rete più periferica, si è ridotto il fenomeno, con un'ulteriore riduzione dei costi stimata di circa 200mila euro all’anno.

"L’obiettivo è rendere più efficiente la gestione per fare in modo che la società garantisca all’utenza un servizio di qualità di distribuzione del calore, nel necessario rispetto degli equilibri di bilancio tra costi sostenuti per l’erogazione e tariffe riscosse - ha concluso Fillini - personalmente voglio ringraziare tutto l’indotto sul territorio per la fiducia accordata alla società, compreso Enel Green Power, nostro principale fornitore".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'Asl nord ovest dà il via alla selezione per l'ammissione ai corsi: 180 posti per il percorso 1000 ore e 270 per quello abbreviato. Come candidarsi
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Cronaca

Attualità