comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:VOLTERRA-2°8°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
lunedì 18 gennaio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Calenda telefona in diretta, Mastella si alza e se ne va: lo scontro in diretta da Lucia Annunziata

Politica martedì 02 aprile 2019 ore 12:00

Problema siccità, "Per Volterra" dà un ultimatum

La notizia che da stasera forse pioverà certo non rassicura per il futuro. La maggioranza si dice pronta ad affrontare di petto la Solvay



VOLTERRA — La lista civica "Per Volterra", attualmente alla guida del Comune con Marco Buselli e pronta alla sfida elettorale presentando Roberta Benini quale candidata a sindaco, interviene sulla questione della sempre più cronica carenza delle risorse idriche, attaccando anche il candidato del Pd, Giacomo Santi.

"Continua a non piovere, ormai da troppo tempo. Serve un'attenzione particolare - osservano da "Per Volterra" -, quindi, già da ora. Il nostro obiettivo, che si esplicita in una corsa contro il tempo, è varare al più presto il raddoppio dell'acquedotto Ponteginori - Saline di Volterra - Volterra ed il serbatoio di accumulo, che garantirà un'autonomia di tre giorni alla nostra città in caso di necessità. Ma il Comune sta anche sollecitando la Regione a rispettare le prescrizioni per difendere l'acqua del campo pozzi di Puretta dalla discarica del Bulera, oltre a garantire la piena disponibilità delle risorse, 4.650.000 euro, che Solvay deve dare al territorio, per proseguire con l'interconnessione fra Alta e Bassa Val di Cecina e per le altre necessità individuate dal gestore idrico". 

"Siamo in ritardo abissale su questo punto - proseguono dalla compagine di maggioranza - e la Regione deve delle risposte, anche se sembra che qualcosa sia sia mosso. Serve quella determinazione, nei confronti di Solvay, che la Regione non ha mai avuto. Questo è un ultimatum, dopo molti appelli caduti a vuoto. Dopodiché potremo prendere in considerazione anche iniziative eclatanti. C'è invece chi si candida a sindaco di Volterra, come il prescelto del Partito Democratico Giacomo Santi, che se ne esce in Consiglio Comunale con la boutade che alla multinazionale Solvay mancherebbe l'acqua, per cui istituire una giornata sul rapporto tra sviluppo e ambiente non sarebbe stata una buona idea e potrebbe irretire la multinazionale. Ne prendiamo atto. Il movimento civico "Per Volterra", con la sua candidata Roberta Benini, non sarà certo succube dei poteri forti e delle multinazionali, ma sarà invece custode dei Beni Comuni, fra cui sicuramente l'acqua pubblica".



Tag
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità

L'EDITORIALE