comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VOLTERRA
Oggi 13°24° 
Domani 13°23° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
martedì 02 giugno 2020
corriere tv
Fase 2, a Trieste riapre il «Bagno Pedocin»: la spiaggia con il muro che divide uomini e donne

Attualità venerdì 19 giugno 2015 ore 21:25

Smith: segnali all'azienda e appello al Ministro

I sindacati ribadiscono la piena agibilità e disponibilità dello stabilimento. Buselli scrive a Guidi, mentre i lavoratori sono a casa senza salario



VOLTERRA — Si lavora sia sul fronte sindacale che su quello istituzionale in preparazione all'incontro al Ministero del prossimo 24 giugno in cui l'amministratore delegato Giuseppe Muzzi presenterà il piano industriale per la Smith Bits di Saline di Volterra.

Il primo cittadino di Volterra ha inviato una lettera al Ministro Guidi per chiedere "una presenza forte del Governo al confronto del 24 giugno perché ne va della credibilità stessa dell’Italia e della sua capacità di tutelare i propri interessi strategici". Marco Buselli si rivolge al Ministro dello Sviluppo Economico Federica Guidi: "questa situazione non rappresenta solo una pur difficile crisi aziendale, ma può determinarla morte vera e propria di un intero territorio, vasto e disagiato, in cui vivono poco più di ventimila anime".
Nella lettera il sindaco Buselli fa anche riferimento alla notizia da noi pubblicata sul fatto che Schlumberger, braccio italiano della multinazionale che controlla la Smith di Saline, ha presentato quattro richieste di permessi per indagini in mare per cercare petrolio in Italia. Richieste che se accettate "sarebbero dure da digerire per i lavoratori della Smith, creatori di quegli stessi scalpelli che la multinazionale, che ha voluto chiudere il loro stabilimento, userebbe per le trivellazioni".

Arriva anche la rinnovata solidarietà ai lavoratori del Comune di Monteverdi Marittimo. Ieri, l'assessore Carlo Macchioni ha partecipato, nella doppia veste di volontario e rappresentante del Comune, alla manifestazione delle Anpas alla Smith insieme alle altre istituzioni. Ed è tutta l'amministrazione di Monteverdi, tramite la giunta che si è riunita nei giorni scorsi, a condividere le serie preoccupazioni dei dipendenti, esprimendo la propria disponibilità ad esercitare nelle sedi opportune una giusta pressione politica per la soluzione positiva della difficile vertenza.

Vertenza che sul fronte sindacale vede una lettera inviata dai segretari provinciali della Cgil Granfranco Francese e della Fiom Marcello Franchi alla direzione di Smith e all'Unione industriale Pisana. I sindacati ribadiscono "la piena agibilità e disponibilità del sito produttivo per la direzione aziendale". Vertici che da venerdì scorso, ormai una settimana fa, non si sono più presentati a Saline. I sindacati ribadiscono anche "la piena disponibilità da parte del personale, peraltro mai venuta meno, a svolgere la consueta attività produttiva". Una risposta alla lettera di Confindustria in cui era stato annullato l'incontro previsto per il 19 giugno, adducendo queste motivazioni.
"Crediamo - concludono Franchi e Francese - che un rapido ripristino delle condizioni di normalità e correttezza nelle relazioni fra le parti sia nell'interesse di tutti".

Intanto, però, l'azienda è deserta da venerdì scorso e probabilmente lo resterà almeno fino al 24. Gli impiegati amministrativi, esclusi dalla procedura di messa in libertà, in solidarietà con gli altri lavoratori, annunciano, come la settimana scorsa, uno sciopero fino al 26 giugno. E tutti gli altri sono fuori dai cancelli, collocati in libertà. Una condizione, a casa e senza stipendio, che sembra destinata a durare a lungo. Mentre pende sulle loro teste la procedura di mobilità per la chiusura dello stabilimento.

Alessandra Siotto
© Riproduzione riservata



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Cronaca