Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:20 METEO:VOLTERRA17°31°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
mercoledì 23 giugno 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Palazzuolo sul Senio (Firenze), le ricerche del piccolo Nicola

Attualità mercoledì 17 aprile 2019 ore 15:50

Pediatria, la Usl parla di "Impegni mantenuti"

"L’area pediatrica del pronto soccorso di Pontedera è stata adeguata ai parametri previsti dalla legge di riforma del sistema sanitario regionale"



PONTEDERA — La direzione dell'ASL Toscana nord ovest interviene dopo le polemiche sorte in relazione all'inaugurazione dell'area pediatrica del Pronto Soccorso del Lotti.

In particolare la Usl "Rassicura le "Mamme volterrane", che nei giorni scorsi hanno manifestato il loro disappunto riguardo all'allestimento dell'area pediatrica al pronto soccorso dell'ospedale di Pontedera. La riorganizzazione non ha comportato un'ulteriore funzione per la pediatria di Pontedera, ma si è trattato di sistemare il settore pediatrico del pronto soccorso in modo da conformarlo, con le stesse risorse disponibili, umane, economiche e strumentali, ai requisiti individuati dalla legge 84 del 2015, legge di riforma del sistema sanitario regionale".

"Il nuovo assetto funzionale - prosegue la Usl -  permetterà di sviluppare percorsi distinti tra attività di degenza e ambulatoriale, garantendo un "Percorso pediatrico funzionalmente collegato al dipartimento di emergenza urgenza", come previsto. 

"Inoltre, a dimostrazione che non vi sono bambini di serie B, è importante anche ricordare che la Regione e la ASL avevano sottoscritto un accordo che è stato rispettato. I principali punti riguardavano la stabilizzazione del servizio pediatrico, con la presenza del medico garantita nei giorni festivi e prefestivi, già attiva da oltre due anni, con orario 8.00-16.00, sabato e prefestivi, domenica e festivi 9.00-17.00, giorni feriali 8.00-20.00.

Nel documento si parlava anche di formazione sulle emergenze pediatriche del personale di pronto soccorso. La prima edizione su “Valutazione in urgenza delle più comuni patologie pediatriche in pronto soccorso” si è tenuta il 25 marzo, la seconda si svolgerà in questo mese. Anche per quanto riguarda il pediatra di famiglia, l’impegno è stato mantenuto. Infatti, il 21 gennaio scorso è stato firmato il progetto “Capillarità pediatrica” con l’attivazione di ambulatori aggiuntivi, per un totale di 8 ore mensili. Dal 25 febbraio scorso sono anche attivi gli orari aggiuntivi nelle sedi di Montecatini, Ponteginori, Villamagna, Saline e Larderello e altre 4 ore aggiuntive a Volterra.

Infine, il servizio di telemedicina. In questi giorni è stato installato l’hardware e sono in corso gli incontri con i direttori della pediatria, della direzione ospedaliera e del pronto soccorso, per presentare lo strumento e definire, con i professionisti, il piano di attività per la formazione del personale e le modalità di utilizzo durante la fase sperimentale, oltre alla verifica di eventuali criticità operative. Entro il mese di maggio saranno concluse tutte le attività". 

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Era un quadro nell'ufficio del sindaco, che è stato restituito a San Giusto. Buselli aveva reso noto il fatto, Santi ha precisato
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Salvatore Calleri

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Lavoro

Cronaca

Attualità