Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:00 METEO:VOLTERRA-0°8°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
martedì 30 novembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Firenze, assalti con esplosivo agli sportelli bancomat: ecco come agivano

Attualità giovedì 31 agosto 2017 ore 14:00

Alla pinacoteca s'impara l'arte delle botteghe

​Dal 4 al 6 e dall’11 al 13 settembre, a cura di Cooperativa Archeologia e Cooperativa Siena Viva, sei giorni di laboratori per bambini



VOLTERRA — Quali erano i simboli più ricorrenti nei dipinti dei grandi maestri, e quale significato nascondeva ogni colore? Che cos’è un polittico, e come si costruisce? E cosa rappresenterebbe il nostro stemma di famiglia se fossimo nati nell’antichità? Saranno queste le tematiche al centro di Coloriamoci di Rosso, i laboratori artistici per bambini che dal 4 al 6 e dall’11 al 13 settembre trasformeranno la Pinacoteca di Volterra (via dei Sarti 1) in una vera bottega del Trecento. 

L’iniziativa, dedicata ai ragazzi tra i 6 e i 10 anni e a cura di Cooperativa Archeologia e Cooperativa Siena Viva in collaborazione con il Comune, propone sei mattinate di attività interamente gratuite (su prenotazione; 055 5520407 - didattica@archeologia.it) ispirate alla figura di Cennino Cennini, autore del celebre “Libro dell’Arte”, un manuale con cui il maestro tramandava tutti i segreti del suo mestiere, dalla preparazione dei colori al trattamento del muro per l’affresco. Attraverso le sue parole e ammirando i capolavori custoditi nella Pinacoteca i piccoli partecipanti potranno vivere l’esperienza di un vero e proprio apprendista in bottega, respirandone l’atmosfera e assorbendone il sapere e la pratica.

Le attività partiranno ogni mattina dalle 9.30 alle 12.30. Si comincia lunedì 4 con una sessione di orienteering tra i pittori, per scovare sulle tele esposte simboli e colori speciali, per poi passare a conoscere il maestro Cennino Cennini. Martedì 5 sarà il momento di scoprire tutto sul polittico: come era fatto, cosa vi veniva rappresentato, basandosi sul magistrale esempio di Taddeo di Bartolo, per imparare poi a crearne uno tutto nuovo ideandone la storia e i personaggi, e finalmente colorarlo mercoledì 6. Lunedì 11 i protagonisti saranno ancora i colori, con i loro significati segreti che ogni pittore medioevale conosceva e utilizzava con maestria, mentre martedì 12 ci si occuperà dell’osservazione degli stemmi di cui le grandi casate dell’antichità si fregiavano, provando a realizzarne uno per la propria famiglia. Conclusione mercoledì 13 con una giornata da perfetti museologi, con l’ideazione e l’allestimento di un percorso espositivo con al centro le opere prodotte durante l’iniziativa.

Si consiglia di portare una bottiglia d’acqua e la merenda per i bambini, oltre a un abbigliamento adatto a lavorare con i colori. I laboratori sono seguiti da due operatori didattici in contemporanea.

Prenotazione obbligatoria: 055 5520407 - didattica@archeologia.it dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 15.30. I laboratori sono per un massimo di 20 bambini.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nelle ultime 24 ore altri 6 pomarancini sono risultati positivi al coronavirus. Gli altri due casi in altrettanti Comuni del territorio
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Politica

Attualità

Attualità