comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VOLTERRA
Oggi 19°29° 
Domani 19°32° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
giovedì 06 agosto 2020
corriere tv
Conte, Fico e i ministri suonano le percussioni in piazza Montecitorio

Attualità martedì 16 giugno 2020 ore 17:01

"Aree verdi? Non abbiamo risorse per fare tutto"

L'assessore all'ambiente Bettini: "Anno particolare, siamo consapevoli dei ritardi e che non si potrà fare tutto. Già spesi 115mila euro"



VOLTERRA — Davide Bettini, assessore all'ambiente del Comune di Volterra, è intervenuto per fare il punto sulla gestione del verde pubblico, dei relativi costi di gestione e dei tagli erba, ancora fermi in alcune zone, come i Pratini.

Bettini non si è nascosto e ha parlato molto chiaramente di difficoltà economiche del Comune, di priorità e del fatto che tutto quel che andrebbe fatto rispetto al verde pubblico non potrà essere fatto. Ha chiarito che dall'inizio della legislatura la giunta ha investito 115mila euro nella cura del verde.

"Non crediamo - ha esordito Bettini-  ci sia una città e un centro storico in abbandono, tutt’altro. Come assessore all’ambiente e come consigliere delegato alle manutenzioni, accogliamo però volentieri le parole del Presidente della Fondazione CRV, Pepi, e ci teniamo a sottolineare che, per il decoro e per le molteplici funzioni che svolge, riteniamo il verde urbano uno dei settori su cui investire di più per migliorare la qualità complessiva della città". 

Bettini ha detto di essere consapevole però "che le risorse a disposizione non consentiranno di fare tutto quello che sarebbe necessario. Proprio per questo stiamo cercando anche di dotarci di strumenti che siano in grado di programmare e definire i migliori interventi in funzione dei costi e della loro efficacia e sostenibilità. In questo anno così particolare ci sono ritardi negli sfalci di alcune aree della città, Pratini, Vallebona, Saline ed altre? Ci sono ancora aree su cui è necessario intervenire con manutenzione straordinaria? Certamente, ne siamo consapevoli e ci scusiamo per il disagio. L’emergenza sanitaria e l’andamento stagionale con le numerose piogge di questi giorni ci hanno suggerito di ritardare volutamente alcuni interventi molto costosi come ad esempio quello dei Pratini". 

Bettini ha parlato anche di "problemi di Bilancio" che "ci impongono per il momento, su questa come su altre poche aree, un solo sfalcio, che partirà proprio in questi giorni, in modo da avere tutti i mesi estivi il miglior decoro possibile. Altri luoghi, come le Fonti di San Felice, il nostro parco di castello hanno già visto 2 o più sfalci e ne sono previsti altri. In quasi tutte le aree della città e dei quartieri sono previsti da un minimo di 2 a più interventi".

"Oltre al centro storico indicato dal Presidente Pepi, che naturalmente rimane una priorità, cerchiamo di dare la migliore dignità anche alle altre aree verdi della città e dei quartieri, aree meno visibili ma importanti per i nostri cittadini. Anche qui molto rimane naturalmente da fare. La nostra idea è superare una gestione del verde fatta soprattutto di interventi spot o per singole emergenze e passare a una programmazione pluriennale che dia sicurezza ai cittadini e renda la città più bella e accogliente. Dall’inizio della legislatura abbiamo speso o già impegnato nella gestione del verde circa 115.000 euro oltre naturalmente al prezioso e grosso lavoro quotidiano delle nostre maestranze. Spendere sul verde è per noi però un investimento. Ecco perché la scelta ad esempio di applicare tecniche costose per salvare i 3 pini, alberi simbolo della comunità di Saline, anziché procedere al loro abbattimento".

Bettini ha aggiunto che "oltre ad interventi di manutenzione ordinaria sono stati garantiti in questi mesi numerosi interventi straordinari per la messa in sicurezza di strade, scuole, quartieri, parcheggi, aree sportive, spazi urbani periferici che creavano grossi problemi ai nostri cittadini, alcuni abbandonati da anni come ad esempio l’area verde di Fonte al Pino o i cipressi incendiati di Mazzolla o alberature secche pericolanti, o potature da troppo rimandate; interventi che poi l’emergenza sanitaria ha in parte interrotto e ritardato in maniera non indifferente ma che completeremo. Con piazza XX settembre abbiamo appena iniziato la campagna di nuovi impianti e sostituzioni di alberature e siepi che intendiamo portare avanti ogni anno all’interno di un programma di riqualificazione di aree simbolo della nostra città come Viale dei Ponti, Pratini e altre".

"Stiamo per iniziare il recupero e la riqualificazione dell’area tra le Balze e la Badia, uno dei luoghi più significativi della città per una nuova e necessaria offerta turistica e culturale, per riconnettere il centro storico ai nostri paesaggi, alle nostre identità. Stiamo predisponendo un nuovo piano per le adozioni, cercando di garantire l’assicurazione a chi vorrà prestare il suo tempo. Quindi ben vengano le sollecitazioni, ci siamo e in ogni momento siamo disponibili a confrontarci per migliorarci insieme, Istituto Bancario, Fondazione, Minoranza Consiliare, Cittadini, Associazioni…Un grandissimo grazie a chi negli uffici e sui cantieri si impegna ogni giorno, al massimo, per garantire, anche qui insieme, i migliori servizi per la città" ha concluso Bettini.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Politica

Attualità

Politica