QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VOLTERRA
Oggi 12° 
Domani 10°15° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
sabato 14 dicembre 2019

Spettacoli giovedì 29 agosto 2019 ore 10:05

L'Astiludio riscopre le sue origini

La gara fra sbandieratori sarà a coreografia libera. Due le commissioni che dovranno giudicare tecnica e coreografia dei tre gruppi partecipanti



VOLTERRA — L’Astiludio a settembre non può mancare e l'appuntamento è per domenica 1 settembre, in piazza dei Priori. Se i nuovi regolamenti Fisb hanno costretto gli organizzatori a spostare il torneo federale a giugno, si doveva celebrare la data storica della prima domenica di settembre, che commemora la vittoria di Firenze su Pisa con una edizione storica del torneo fra sbandieratori riportando la manifestazione allo splendore degli anni ’80.

La formula dell'Astiludio storico di domenica, infatti, si ispirerà alla prima edizione del 1981, una manifestazione che sia soprattutto un incontro di sbandieratori finalizzato alla realizzazione di uno spettacolo che riunisca coreografia, colore, tecnica e abilità. Nell’arco di 30 minuti ciascun gruppo sarà libero di presentare i propri esercizi nel modo e nell’ordine che ritiene opportuno, possibilmente legati da una coreografia.

La giuria sarà formata da due commissioni completamente autonome, una tecnica a cui spetta la valutazione sulla esibizione complessiva degli sbandieratori e dei musici, una coreografica formata da almeno tre persone sorteggiate tra il pubblico che avrà il compito di valutare la spettacolarità e la coreografia dei giochi nel loro insieme. La somma dei voti delle due commissioni determinerà l’assegnazione del “Guiderdone”, quest’anno realizzato da un collettivo del Gruppo Storico (Brunella Signorini, Renato Casini, Roberto Chiti, Nicola Pineschi e Angela Pineschi).

Il programma è quello di sempre: alle 15,30 di domenica 1 settembre la partenza dei cortei dalle varie porte della Città, alle 15,45 lo schieramento dei gruppi e presentazione in piazza dei Priori, alle 16 l'inizio del torneo, intorno alle 18 la proclamazione del vincitore ed assegnazione del Guiderdone. L’ingresso alla Piazza è gratuito.

Tre i gruppi partecipanti. Innanzitutto, tornano in piazza dei Priori dopo 19 anni gli sbandieratori ufficiali della Città di Firenze e del Calcio Storico con la loro caratteristica colubrina e le evoluzioni spettacolari dei loro sbandieratori come il salto del fiocco. Il gruppo vanta due vittorie all’Astiludio nel 1983 e 1985. Sarà invece la prima apparizione in piazza dei Priori per la Compagnia dell’Orso di Pistoia, gruppo di rievocazione medievale, spettacoli di musici e sbandieratori, combattimenti di spade e tiro con l'arco della città di Pistoia. Terzo gruppo partecipante, ovviamente, il Gruppo storico sbandieratori Città di Volterra.

L'ambito premio, il "Guiderone", in senso letterario significa proprio ricompensa meritata, premio, remunerazione, ciò che spetta come beneficio dai meriti e dai servigi resi e talvolta come equa compensazione agli errori commessi o patiti, sia in senso morale che materiale.

La parola deriva dall’occitano guizardon poi dal latino medievale “widerdonum”, influenzata dal latino classico donum “dono” e dal tedesco antico widar “dietro, contro” ed è menzionata in molte opere di Dante, Boccaccio, Giacomo da Lentini e molti altri poeti medievali e rinascimentali. Insomma una ricompensa per le capacità dimostrate che nel medioevo poteva risultare anche negativa.



Tag

Piazza Fontana, il giornalista del Corriere che era nella banca: «Mi salvò un caffè»

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Politica

Attualità

Lavoro