Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:24 METEO:VOLTERRA20°35°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
mercoledì 17 agosto 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Addio a Piero Angela, il figlio Alberto: «È stato come vivere con Leonardo da Vinci»

Attualità martedì 14 giugno 2022 ore 16:38

"Attivate tutte le procedure per trovare pediatri"

Telemedicina pediatria tra Pontedera e Volterra

Per la Ausl Toscana nord ovest la mancanza di medici specialisti non riguarda soltanto l'Alta Valdicecina. Non mancano le polemiche politiche



VOLTERRA — “Siamo facendo tutto il possibile per reperire pediatri che possano portare avanti l’attività giornaliera a Volterra. Purtroppo, come è facilmente riscontabile, il problema della carenza di specialisti non riguarda solo la nostra zona ma è generalizzato e investe quasi tutte le branche”. La Azienda Usl Toscana nord ovest replica così al comitato Sos Volterra e all’Associazione Mamme della Val di Cecina, e a tutti coloro che la accusano di non essersi mossa per tempo, per fronteggiare la mancanza dei pediatri.

“La carenza di medici è ormai strutturale. Infatti – hanno sottolineato dall'azienda sanitaria - tutte le graduatorie sono esaurite, confidiamo che lo svolgimento del concorso ci consenta di assumere nuove risorse da impiegare nei diversi territori. Inoltre, abbiamo attinto risorse anche dalle scuole di specializzazione delle Università di Siena e Pisa e abbiamo chiesto ai medici in pensione se fossero disponibili a riconfermare la loro disponibilità a ricoprire i turni”.

“Infine - conclude la nota della Ausl nord ovest -, il comitato volterrano afferma, entrando nel merito dell’organizzazione sanitaria, che dovremmo ridurre il servizio a Pontedera senza tener conto, come abbiamo già rimarcato, che gli oltre 800 parti che si effettuano al Lotti devono avvenire con la presenza del pediatra in sala parto e che tutta l’area nascita deve essere messa in sicurezza. Non dimentichiamo che al pronto soccorso di Pontedera, in un anno, vengono registrati migliaia di accessi pediatrici. Vorremmo rassicurare le mamme volterran sul fatto che, appena vi sarà la disponibilità di pediatri, sarà nostra cura ripristinare l’ambulatorio giornaliero, come è giusto che sia”.

Sul casi della sospensione dell'ambulatorio pediatrico volterrano, nel frattempo, montano le polemiche politiche, in particolare da Fdi e Lega.

Ennesimo disservizio e colpo per la sanità a Volterra - questo il commento di Diego Petrucci, consigliere regionale di Fratelli d'Italia -: a causa della mancanza di pediatri, non è più possibile continuare l’attività pediatrica giornaliera in presenza, sospesa dalla Asl fino allo svolgimento del concorso il cui bando scade il 30 Giugno. Non ci sono pediatri sufficienti a garantire il servizio di “day service” così il reparto chiude fino al concorso. L’Asl ha deciso di sacrificare il servizio su Volterra, avendo a Pontedera ostetricia e il punto nascita. I residenti non possono attendere i tempi del concorso bandito dall’Asl. I tagli continuano a mettere in ginocchio la sanità territoriale ed a pagare sono sempre i residenti delle zone periferiche". 

"Sto predisponendo un’interrogazione per chiedere all’assessore Bezzini come intenda risolvere il grave disservizio all’ospedale di Volterra” ha quindi annunciato Petrucci, che chiede che “l’Asl si attivi nel reperire medici, ricorrendo anche a medici esterni con contratti a tempo, così da riaprire il reparto di Pediatria dell’ospedale". 

"La telemedicina e i pediatri di famiglia non possono sostituire il servizio di un reparto di Pediatria - ha concluso il consigliere di Fdi -. La salute è un diritto che spetta a tutti i toscani, nei capoluoghi così come nelle zone montane o periferiche, non esistono bambini di serie A e bambini di serie B. Mentre la Regione organizza passerelle sugli Stati generali della Salute con il ministro Speranza, la sanità territoriale sprofonda!”.

“Proprio ieri a Firenze - ha ricordato Elena Meini, consigliere regionale della Lega - il Presidente Giani e l’Assessore alla Sanità Bezzini, di fronte al Ministro della Salute, hanno più volte sottolineato l’importanza che la Sanità territoriale funzioni alla perfezione per offrire un’adeguata e continua assistenza ai cittadini. Ebbene, questi buoni propositi stridono decisamente con le problematiche in atto a Volterra, dove vi sono nuovi disagi in ambito pediatrico. Naturale, quindi, che le mamme della zona si attivino per chiedere all’Asl di garantire continuativamente questo fondamentale supporto e chiediamo anche noi con forza che cessino i palesi disservizi. Basta con questo inaccettabile lassismo nei confronti di una problematica che deve essere, una volta per tutte, risolta. Siamo pronti, dunque, qualora la criticità non si sblocchi tempestivamente ad interpellare direttamente l’Assessore, chiedendo risposte certe e definitive sulla delicata e reiterata problematica".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
223 le nuove positività al virus accertate in Toscana. Dal bollettino regionale i dati comune per comune aggiornati alle ultime 24 ore
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Marco Celati

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Lavoro

Attualità