Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 08:55 METEO:VOLTERRA19°33°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
venerdì 30 luglio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Scherma, Di Francisca: «Errigo emotiva». Velasco: «Dichiarazioni disgustose»

Attualità sabato 18 agosto 2018 ore 10:30

Blocco aperture, il plauso di Confesercenti

Il presidente dell'associazione di categoria per la Valdicecina Migliorini ha espresso apprezzamento per il provvedimento della giunta Buselli



VOLTERRA — “Non possiamo che esprimere un giudizio positivo nei confronti della delibera approvata dalla giunta di Volterra che consentirà di bloccare, almeno per i prossimi tre anni, nuove aperture di esercizi di somministrazione di alimenti e bevande nel centro storico". Con queste parole il presidente Confesercenti Valdicecina Marco Migliorini interviene sul recente provvedimento emanato dalla giunta Buselli. 

Ancora Migliorini: "Da subito Confesercenti ha ritenuto un errore normativo consentire le liberalizzazioni selvagge credendo nella capacità del mercato di equilibrarsi da solo. I fatti hanno dimostrato che avevamo ragione e, soprattutto in contesti urbani storici e di alto valore turistico, come ad esempio Volterra, gli effetti negativi sono sotto gli occhi di tutti: riduzione del numero delle botteghe di vicinato storiche e dei laboratori artigianali, offerta sovrabbondante e non sempre legata ai prodotti tipici nel settore alimentare, minore professionalità d'impresa".

Sul tema interviene anche il presidente del coordinamento imprenditoria giovanile di Confesercenti Toscana Nord Jonni Guarguaglini, peraltro titolare di alcune attività a Volterra: "Per anni le amministrazioni locali hanno cercato di trovare delle pieghe normative per arginare questi fenomeni e, dopo la conferma che Lucca ci era riuscita, bene hanno fatto il Sindaco Buselli e l'assessore alle attività produttive Baruffa a seguire la stessa strada senza indugio".

Sull’onda delle parole di apprezzamento di Confesercenti interviene l'assessore Gianni Baruffa: "Da questo indirizzo politico cercheremo di arrivare prima possibile all'accordo con Regione Toscana e Soprintendenza. L'unica strada per tutelare davvero i centri storici sia questa. Presto convocheremo le organizzazioni di categoria per lavorare insieme alla definizione del percorso".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La maggior parte dei contagi si è verificata tra i giovani, 28 tra bambini e adolescenti. I dati sanitari aggiornati alle ultime 24 ore
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Spettacoli

CORONAVIRUS

Cultura