Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:00 METEO:VOLTERRA14°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
giovedì 29 febbraio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Vicenza, allagata la zona dello stadio, le immagini dal drone

Politica sabato 08 aprile 2023 ore 18:30

"Civismo di facciata, solo tornaconti elettorali"

Palazzo dei Priori a Volterra

La maggioranza del sindaco Santi attacca Per Volterra e Uniti per Volterra che si preparano a unirsi per il 2024: "Vogliono solo perseguire il potere"



VOLTERRA — Si scaldano i motori. Il traguardo? Le elezioni del 2024. Per le quali, sul fronte dell'opposizione, le liste Per Volterra e Uniti per Volterra hanno già annunciato un cammino condiviso per arrivare a formare una coalizione. Una mossa che, dalla maggioranza che sostiene il sindaco Giacomo Santi, è stata bollata come incoerente.

"Finalmente, dopo quasi 4 anni, il grande velo si è squarciato - hanno scritto i consiglieri del gruppo Fare Volterra - il grande mistero della politica volterrana è stato risolto: le due anime, così vicine e senza alcuna differenza sostanziale, della vecchia e gloriosa lista che portò a suo tempo Marco Buselli a diventare sindaco, si sono riunite".

"Hanno impiegato ben 4 anni, giorno più giorno meno, a portare avanti profonde analisi politiche, mai populiste o sempliciste, ragionamenti di programma e via dicendo, per trovare la convergenza su grandi punti programmatici - hanno aggiunto ironicamente - anzi, potremmo dire che la loro grandezza e saggezza si risolve in un solo, unico progetto: mandiamo Santi a casa. Ecco a cosa si riduce la politica del loro presunto civismo".

Per la maggioranza, infatti, nonostante le due liste si professino civiche, la loro appartenenza politica è evidente. "Mentre ci si avvolge con il mantello del civismo, che non ha riferimenti politici se non locali, si fa campagna elettorale per specifiche forze politiche ben connotate politicamente e ben identificabili - hanno proseguito - se questo viene fatto da loro va bene, ma chiunque altro lo faccia viene immediatamente tacciato di essere un burattino agli ordini di chissà quale potere".

"Come fanno due forze politiche, soprattutto queste sue forze politiche, a trovare una convergenza che non sia l’antagonismo a qualcuno o qualcosa? - hanno chiesto - una delle due liste ritiene fra i suoi valori fondanti quelli del centrosinistra, mentre l’altra trova i propri riferimenti in quelli della destra. Sanità privata o pubblica? Accoglienza o rimpatrio? Cultura di livello che guarda davvero al futuro o cultura che rimanere nelle care e vecchie mura di casa?".

"Non sarà necessario leggere il futuro programma elettorale, ma aspettare la scelta del nuovo candidato sindaco - hanno concluso - finalmente la partita è chiara: le liste civiche dismettono il loro civismo di facciata per diventare una coalizione che avrà lo scopo di perseguire il potere per preservare il potere".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Ancora piogge sulla Toscana: per la giornata di oggi è stato emesso un codice giallo che interessa anche la provincia di Pisa
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità