comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VOLTERRA
Oggi 17°21° 
Domani 14°22° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
giovedì 04 giugno 2020
corriere tv
Fase 3, Conte: 'Nostro indirizzo politico ha funzionato'

Attualità lunedì 04 febbraio 2019 ore 17:09

Volterra piace ai lombardi e agli inglesi

Commercio e turismo, un 2018 positivo. Tutti i dati del Suap e dell’Osservatorio turistico in base agli introiti della tassa di soggiorno



VOLTERRA — Si chiude un anno ancora in positivo rispetto alle chiusure e alle aperture delle attività. Infatti, confrontando i dati degli ultimi 3 anni resi noti dal Suap del Comune di Volterra, emerge come le aperture per il 2018 per le attività di somministrazione alimenti e bevande siano state 4 contro 2 chiusure; mentre per quanto riguarda gli esercizi di vicinato le aperture sono state 11 e le chiusure 6

Di queste 11, 5 sono alimentari e 6 non alimentari. “Un tessuto economico vivace - ha detto Gianni Baruffa, assessore al commercio e turismo - che sembra per il momento non sentire la crisi, dovuta dal fatto che il turismo fa da traino a Volterra”. 

“Interessante poi vedere come la stagione turistica, guardando i dati della tassa di soggiorno, che per la prima volta ci consente di fare un’analisi più precisa rispetto agli anni passati - ha aggiunto Baruffa -, inizi a marzo e continui fino a novembre, poi una sosta di qualche settimana per poi risalire per il ponte dell'Immacolata e gli ultimi giorni dell'anno”. 

Inoltre, sempre dai dati, è possibile vedere quali sono le provenienze italiane e straniere che più pernottano a Volterra. In testa per quanto riguarda i turisti italiani c'è la Lombardia con il 29%, seguito dalla Toscana con il 14% e dal Veneto con il 9% e via via Emilia Romagna, Piemonte, Lazio. 

“Per quanto riguarda i turisti stranieri - continua Baruffa - al primo posto abbiamo il Regno Unito con 35%, seguito da Germania al 21% e Stati Uniti d'America con l’11%. Seguito dall' Australia, Polonia, Paesi Bassi”. 

Una fotografia che va dal 1 marzo 2018, quando è entrata in vigore la tassa di soggiorno,al 31 dicembre 2018. 

La possibilità di avere questi dati offre l’opportunità di studiare i flussi turistici per poi fare campagne mirate in uno o più mercati al mantenimento e rafforzamento delle attuali nazioni o regioni che vanno per la maggiore, e implementare l'offerta e la promozione sulle regioni o nazioni che ad oggi si affacciano al mercato volterrano ma che ancora devono essere sviluppati. I dati, per la prima volta elaborati per Ambito Turistico Omogeneo, ATO provvisori dei primi 9 mesi, danno l'ambito turistico delle Terre di Valdelsa e dell'Etruria volterrana (+9,6%).

“Questi dati sono importanti - ha spiegato il sindaco Marco Buselli - sia in ordine alla tenuta del nostro sistema commerciale e produttivo, (soprattutto per quanto riguarda gli esercizi di vicinato che non siano attività per la somministrazione alimenti e bevande), sia per la costante crescita del comparto turistico. Ringrazio l'assessore Baruffa per aver concretamente raggiunto l'obiettivo della realizzazione dell'ambito turistico "Terre di Valdelsa e dell'Etruria Volterrana", su cui potremo costruire senza indugio politiche di area sicuramente più strategiche rispetto al passato".



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Lavoro

Attualità