comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:30 METEO:VOLTERRA10°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
giovedì 03 dicembre 2020
corriere tv
Vaccino anti-covid, Ippolito: «Chi è stato positivo non dovrà farlo»

Cronaca lunedì 08 agosto 2016 ore 13:20

Due sospetti a bordo di una Polo blu

La polizia ha controllato e allontanato due cittadini con vari precedenti penali. Si erano spacciati per manutentori dei centri estetici



VOLTERRA — Gli uomini del commissariato di polizia hanno allontanato, con foglio di via obbligatorio, due persone trovate a girovagare in maniera sospetta a Volterra a bordo di un’auto.

L'episodio è avvenuto intorno alle 12 di sabato 6 agosto quando gli agenti della volante della polizia hanno visto una Volkswagen Polo blu procedere a velocità rallentata in prossimità di alcune abitazioni.

Al controllo, i due  occupanti, italiani e residenti nel nord Italia di 37 e 23 anni, hanno giustificato la loro presenza agli agenti dichiarando di essere venuti per effettuare “affilature di strumenti in uso ai centri estetici”.

La dichiarazione non ha convinto i poliziotti anche per l’assenza dell'attrezzatura che potesse in qualche modo ricondurre professionalmente a tale attività.

Dalle successive verifiche è emerso che i due, soprattutto il più grande, hanno numerosi precedenti di polizia a carico per reati sia contro il patrimonio che la persona, come truffa, furto, rapina, ricettazione, insolvenza fraudolenta.

Per questo motivo le due persone sono state portate al commissariato dove gli è stato recapitato il foglio di via dal Comune di Volterra valido per tre anni

Il commissariato di Volterra ha rinnovato l’appello a segnalare al numero telefonico gratuito 113 della Polizia oppure 112 dei carabinieri ogni situazione che possa in qualche modo apparire sospetta o comunque anomala sotto il profilo della sicurezza pubblica.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità