QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VOLTERRA
Oggi 18°30° 
Domani 18°28° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
lunedì 17 giugno 2019

Attualità giovedì 19 luglio 2018 ore 12:48

"Festa techno al Parco Fiumi, ma non è un rave"

Dal Comune rassicurano sulla bontà dell'iniziativa, Baruffa: "Importante dare spazio ai giovani che si mettono i gioco per la loro città"



VOLTERRA — Il Comune di Volterra è intervenuto per chiarire la situazione che riguarda "le notizie diffuse sui social media, relativamente alla realizzazione di un rave party autorizzato dall'amministrazione comunale presso il Parco Pubblico Fiumi a Volterra il 22 luglio". 

"L’amministrazione comunale precisa che l'evento in programma non è in alcun modo paragonabile ad un rave che per definizione è un evento "clandestino" e non autorizzato. Si tratta al contrario di una rassegna di musica "techno" promossa dall'associazione Diahmood di Volterra nel rispetto di tutte le prescrizioni che sono state dettate in più riunioni tecniche dal Commissariato di Polizia, dal Comando di Polizia Municipale, dal Comando dei Vigili del fuoco Provinciale, dall'azienda ASL Toscana nord Ovest e dall'Amministrazione Comunale la quale è assolutamente vigile sul buon andamento della manifestazione". 

"A presidiare la stessa - hanno aggiunto dal Comune - oltre alle forze dell'ordine, vi sarà un numero adeguato di steward professionisti come richiesto dalle ultime circolari del Ministero dell'Interno in materia di manifestazioni pubbliche. Si diffida pertanto di classificare il suddetto evento in modo improprio e dequalificante producendo nei cittadini timori infondati".

"Molto probabilmente chi parla di “rave” parla solo per sentito dire non conoscendone neanche il significato - ha spiegato l’assessore al turismo del Comune di Volterra Gianni Baruffa -. Quello in programma il 22 luglio sarà un festival di musica techno"

Baruffa ha colto l'occasione per ringraziare "tutti i ragazzi che hanno lavorato molto per garantire il rispetto di tutte le prescrizioni e permettere il regolare svolgimento della serata. E' importante dare spazio ai giovani che si mettono i gioco per la loro città realizzando un evento nuovo e originale per Volterra".

"Volterra non deve essere messa sotto una teca di vetro – ha aggiunto il sindaco Marco Buselli -, ma deve continuare ad essere una città viva, dove i giovani possano trovare una loro piena dimensione, a tutti i livelli. Per questo abbiamo dato fiducia ad un gruppo volterrano che vuol fare qualcosa di diverso ed insolito a Volterra. L'altra sera la città è stata una vera e propria capitale del blues, con un concerto di livello internazionale. Non vedo perché non lo si possa fare anche con altri generi musicali".



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cultura

Politica

Cultura