QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VOLTERRA
Oggi 13° 
Domani 14° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
sabato 14 dicembre 2019

Politica giovedì 04 aprile 2019 ore 09:56

Geotermia, sì anche per Santi, Costanzi e Benini

I due candidati a sindaco e Forza Italia rispondono positivamente all'appello lanciato dal movimento per la geotermia, aggiungendosi a Moschi



VOLTERRA — Il movimento Geotermia Sì ha lanciato un appello a tutti i cittadini, chiedendo in particolare ai candidati a sindaco per le prossime elezioni comunali di assumere una posizione ufficiale in merito a questo tema. Ieri il primo a dirsi favorevole è stato Paolo Moschi (Upv), che ha anche lanciato l'idea di nuove esplorazioni geotermiche a Saline, oggi si aggiungono Roberta Benini, Giacomo Santi e Marco Costanzi.

"Come cittadina e come candidata sindaco - scrive Roberta Benini di "Per Volterra" -, intendo esprimere con fermezza la mia posizione favorevole alla valorizzazione della risorsa geotermica, già espressa in più occasioni dal movimento civico per Volterra.Volterra, anche in quanto parte della più ampia comunità della Val di Cecina, deve difendere e sostenere le identità sociali e le vocazioni di sviluppo di questo territorio. Tra queste la geotermia è senza dubbio un valore che deve proiettarsi verso una ricerca costante ed un sviluppo che ha importanti reciprocità con l’occupazione, il risparmio energetico, il turismo, le attività produttive, i servizi, l’agricoltura e quindi con la crescita economica di un intero territorio.Per questo, nel rispetto della tutela ambientale, dobbiamo chiedere con forza non solo che si valorizzi la risorsa geotermica, ma anche pensare al diverso uso che questa può avere per il territorio. Salvaguardare le peculiarità della nostra comunità deve essere un obiettivo comune".

Giacomo Santi (Fare Volterra) dice di non trovare difficile schierarsi al fianco di Geotermia Sì "avendo aderito fin dal primo momento al comitato e avendo partecipato nel dicembre scorso alle manifestazioni di Larderello e Santa Fiora".

"Volterra non è un comune geotermico - osserva il candidato sindaco del centrosinistra -, ma l’intero territorio della Val di Cecina deve difendere con tutti i mezzi possibili ogni posto di lavoro che potrebbe essere messo a rischio. La geotermia rappresenta per la Toscana e per la Val di Cecina, un’opportunità di sviluppo socioeconomico sostenibile, che apporta benefici occupazionali diretti e indiretti, sia nella produzione di elettricità e di calore, che nella valorizzazione delle filiere agroalimentari e nel turismo".

"La disponibilità di calore di scarto rende poi possibile sfruttare l’energia a basso costo per il teleriscaldamento - prosegue Santi -, usato per abitazioni, industrie ma anche per serre per vivai e floricoltura, apportando tra gli altri benefici, un risparmio economico, una migliore qualità di vita ed un aumento del valore immobiliare delle abitazioni. Il nostro territorio conserva un ruolo di leadership nella gestione delle tecnologie adottate, nell’ottimale sviluppo della risorsa e nella minimizzazione dell’impatto ambientale; l’obiettivo è quello di incentivare la ricerca e le centrali ad alta entalpia, che ad oggi sono già completamente diverse rispetto al passato e che, con la nuova Legge Toscana, saranno a bassissime emissioni".

"Ci troveremmo davanti ad uno scenario drammatico e retrivo - conclude il candidato di Fare Volterra - qualora i nostri territori dovessero subire ulteriori ridimensionamenti occupazionali mettendo a rischio tutto il sistema socioeconomico; crollerebbero gli investimenti e si verificherebbe un’inevitabile emorragia di posti di lavoro. Bloccare gli incentivi vorrebbe dire spopolare ed uccidere i nostri territori, non solo nel settore geotermico, ma in tutto l’indotto ad esso collegato. Dopo la Smith Bits a Saline di Volterra, la Val di Cecina non può consentire altri impoverimenti occupazionali. Scontarsi tra opposte tifoserie, “geotermia sì” o “geotermia no”, non porta a niente: Sindaci, Regione, Cosvig e cittadini devono unirsi e difendere lavoro, sostenibilità ed innovazione".

"Forza Italia Volterra e Centrodestra per Volterra - scrive Marco Costanzi - intervengono su un argomento importante come quello della geotermia, rispondendo all'appello di “Geotermia Sì” dando pieno sostegno al movimento e alla lotta per gli incentivi alla geotermia. Per questo auspichiamo che il Governo riveda la sua “sciagurata” posizione sui tagli agli incentivi geotermici. Inoltre vediamo positivamente il progetto di Uniti per Volterra su teleriscaldamento a Saline. Ci vogliono progetti di ampio respiro per rilanciare sia il territorio che il lavoro a Volterra e nella Val di Cecina, dopo un decennio di deserto progettuale e impoverimento di tutto il territorio".



Tag

Voli di Stato, Salvini: "Sempre per incontri istituzionali, non vado in vacanza come altri"

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Cronaca

Politica

Attualità