QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VOLTERRA
Oggi 13° 
Domani 11° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
mercoledì 26 febbraio 2020

Attualità lunedì 16 maggio 2016 ore 11:53

I beni culturali spiegati dal rettore

Giuliano Volpe (foto dal profilo Facebook)

Giuliano Volpe, dell'Università di Foggia e presidente dei beni culturali, presenterà ai cittadini il suo ultimo libro sull'argomento



VOLTERRA — Il Club per l’Unesco di Volterra ospita il presidente del Consiglio superiore per i beni culturali e paesaggistici, il professor Giuliano Volpe. Un ospite d’eccezione che sarà a Volterra per presentare il suo ultimo libro Patrimonio al Futuro, edito da Electa.

La presentazione, a cui tutta la cittadinanza è invitata, si svolgerà nella sala del consiglio di Palazzo dei Priori martedi 17 maggio alle 16,30.

Saluteranno e introdurranno l’illustre ospite il sindaco di Volterra, Marco Buselli, il presidente del Club per l’Unesco, Flavio Nuti, e il direttore della pinacoteca civica, Alessandro Furiesi.

Il professor Volpe è docente di archeologia all’Università di Foggia, di cui è stato anche rettore, ed è uno dei più noti studiosi italiani di archeologia medievale, con numerose pubblicazioni scientifiche alle spalle.

Oltre alla sua attività didattica e di ricerca, negli ultimi anni è intervenuto nel dibattito sui beni culturali in Italia e sul rinnovamento di questo settore in maniera innovativa e riformista, proponendo nuove forme di approccio nel settore in diverse sedi.

Dal 2014 è presidente del Consiglio superiore per i beni culturali e paesaggistici, il massimo organo scientifico del Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

Con il libro, Volpe entra nel dibattito sull’innovazione e le riforme dei beni culturali, proponendo soluzioni che hanno fatto discutere non solo gli addetti ai lavori, ma anche politici e opinionisti.

In particolare nel libro l’autore si concentra sulla situazione dei beni culturali e del paesaggio in Italia, fornendo diversi spunti di riflessione molto interessanti e innovativi.

La sua proposta principale è quella di avere una visione globale dei beni, olistica del patrimonio culturale e paesaggistico, una necessità fondamentale finora trascurata dall’attuale concezione settoriale e disciplinare, ampiamente diffusa in Italia.

"Accogliendo questo illustre ospite e presentando a Volterra la sua più recente pubblicazione, il Club per l’Unesco di Volterra porta avanti uno dei suoi compiti principali - dichiarano dal Club - la formazione dei cittadini per una consapevolezza dei beni culturali del proprio territorio".



Il vice ministro della Salute iraniano suda in conferenza: positivo al coronavirus

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità