Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:00 METEO:VOLTERRA13°26°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
venerdì 24 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
No-vax contesta Letta e interrompe il comizio a Trieste: «Il vaccino è libertà?»

Attualità martedì 16 febbraio 2016 ore 16:00

La strada con una doppia identità

La via al centro del dibattito

L'affissione di una targa per ricordare il vecchio nome di una via suscita un dibattito in rete. Il sindaco: "Da noi funziona così"



VOLTERRA — Non solo le persone hanno una doppia identità: talvolta anche le strade. E spesso più di una, fino a smarrire la loro reale denominazione. Perché se da una parte è vero che esiste la toponomastica ufficiale, dall'altra c'è la cultura popolare, la memoria collettiva dei cittadini, che spesso sceglie diversamente. A Volterra il curioso dibattito si è scatenato dopo l'affissione di una targa per ricordare il vecchio nome di via Franceschini. "Già via del crocifisso" riporta l'insegna. Ma i volterrani non sono d'accordo.

Molti sostengono di averla da sempre conosciuta come via del Campanile. A pubblicare la foto al centro del dibattito è stato il cittadino Daniele Peretti. "Lo strano - scrive Peretti - è che via Campanile è scritto sotto quella di via Roma... ma sarebbe meglio rimetterla al suo posto perché l'abbiamo sempre chiamata così da generazioni".

Immediata la discussione. Molti i commenti a favore. In tanti si chiedono se non si tratti di un errore: quella, nella storia di Volterra, ribadiscono, era via del Campanile. E c'è chi tira in ballo anche il sindaco, chiedendo spiegazioni che arrivano poco dopo.

"Credo che per tutti i volterrani è e rimarrà sempre Via Campanile - risponde il primo cittadino sulla pagina Facebook di Volterra. -  Infatti è un'occasione più unica che rara di spiegare, quando si fa visitare a qualcuno la città, che a Volterra si chiamano le vie come ci pare. Quello che molti di voi hanno visto come un punto di debolezza, io lo vedrei come un punto di forza. Per il resto, la targhetta sotto l'abbiamo messa noi, perché dal punto di vista toponomastico era corretto così".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Si è sviluppato nel tardo pomeriggio interessando incolto e bosco. Sul posto gli elicotteri assieme a squadre a terra per spegnere il rogo
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

CORONAVIRUS

Cronaca

Attualità