QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VOLTERRA
Oggi 13° 
Domani 9° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
martedì 10 dicembre 2019

Attualità lunedì 25 novembre 2019 ore 16:10

Le città gemellate hanno rinnovato l'amicizia

Al motto "L'Europa siamo noi" non sono mancati alla presentazione del libro di Vanel i rappresentanti di Mente, Burchsal e Heidelsheim



VOLTERRA — Il tempo inclemente degli ultimi giorni non ha raffreddato lo spirito di amicizia che profondamente lega i gemellati francesi e tedeschi a Volterra: ieri, in occasione della presentazione dell'ultimo libro di Bernard Vanel, storico promotore del primo gemellaggio di Volterra, quello con la città francese di Mende, c'erano tutti.

Per la precisione sono arrivati nella nostra Città, la Vice-Sindaca di Mende, Madame Regine Bourgade, la Sindaca di Bruchsal, Frau Cornelia Petzold-Schick, il neo-eletto Sindaco di Heidelsheim, Herr Uwe Freidinger, per l'Associazione "Amici di Volterra" di Heidelsheim "Ingrid & Martina" ("un binomio esplosivo!") ed in rappresentanza del Comitato Gemellaggi di Mende lo stesso Bernard Vanel.

La giornata è iniziata al mattino con l'incontro ufficiale, presso la Sala del Maggior Consiglio di Palazzo dei Priori alla presenza del Sindaco Giacomo Santi, della Consigliera delegata ai Gemellaggi e Relazioni Istituzionali Federica Sarperi e di molti altri Consiglieri, sia di Maggioranza che di Minoranza, che hanno accolto con grande piacere ed entusiasmo il nutrito gruppo di amici/gemelli.

"Durante l'incontro - è stato sottolineato da Palazzo dei Priori - è stato condivisa la volontà di lavorare tutti insieme per mantenere la nostra Europa unita all'insegna di valori comuni come la solidarietà, la pace, la fratellanza. Il giovane Consigliere Lorenzo Lazzerini ha parlato di Europa come di una stessa "casa" dentro la quale dobbiamo vivere coesi pur con le nostre diversità. Ed è in fondo proprio su queste diversità che dobbiamo lavorare, per poterle comprendere ed accogliere pienamente".

Sono arrivati, a latere, i saluti da parte della città di Wunsiedel che in questa occasione non ha potuto essere presente ma che, pur da lontano, ha ribadito la piena disponibilità a lavorare insieme su nuovi progetti ed attività.

I "giovani" sono stati richiamati spesso durante questo incontro che è poi proseguito in un tavolo "operativo" dove si è preso nota dei progetti che le nostre "gemelle" hanno già in cantiere per il prossimo anno e per i quali viene auspicata la massima partecipazione degli amici volterrani. "Per quanto ci riguarda attendiamo che sia costituito il nuovo Comitato per riprendere a lavorare a pieno ritmo sulle attività dei gemellaggi e sui progetti che i gemelli già ci hanno messo sul tavolo" ha detto il sindaco Santi.

Nel pomeriggio, alle 17,30, si è poi tenuta la presentazione del libro di Vanel, "Lo Specchio delle Ombre". Insieme all’autore sono stati presenti Roberto Veracini, insegnante e poeta volterrano, Juan Carlos De Miguel, docente di letteratura italiana all’università di Valencia e lo scrittore giornalista Alessandro Agostinelli.

La presentazione ha visto un folto pubblico di cittadini volterrani, amici di Bernard Vanel e dei "gemellaggi". Cittadini volterrani che, in tanti ed insieme alle Associazioni, hanno in questi anni portato avanti le relazioni con le nostre gemelle europee sino a farle diventare dei veri rapporti di stima ed amicizia. Mentre gli ospiti hanno trovato il modo, durante l'intensissima giornata, di tornare a visitare Volterra ed i suoi luoghi più belli e significativi sino a ripartire, stamani mattina per ritornare a casa.

"Un grazie profondo - sottolineano ancora dal Municipio volterrano - a tutte queste persone che, nonostante le avverse condizioni meteorologiche e i tanti impegni con cui si devono confrontare quotidianamente a fronte dei ruoli istituzionali che ricoprono, hanno trovato il modo per non mancare a questo incontro e per rinsaldare anche attraverso questo gesto il legame che essi hanno con Volterra e per esprimere la volontà di ripartire insieme su nuovi progetti e attività comuni. L'incontro è stato chiuso sulle parole, L'EUROPA SIAMO NOI, e "noi" siamo pronti a ripartire, nel nome della pace fra i popoli, della fratellanza, della solidarietà e dell'umanità, a fianco delle nostre città gemelle, insieme ai nostri Cittadini".



Tag

Arrestato Rosario Greco, il pirata della strada che ha ucciso un bimbo e ferito l'altro

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità