Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:00 METEO:VOLTERRA13°26°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
venerdì 24 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
No-vax contesta Letta e interrompe il comizio a Trieste: «Il vaccino è libertà?»

Attualità martedì 25 aprile 2017 ore 07:30

Cinque opere d'arte "prestate" all'estero

La pinacoteca di Volterra

I pezzi, custoditi nella Pinacoteca e nel Museo Guarnacci, saranno esposti a Firenze e in Germania. L'opposizione: "I tempi lunghi ci preoccupano"



VOLTERRA — Cinque importanti opere, custodite nei palazzi volterrani, saranno "prestate" ad altri musei: in un caso a Firenze, nell'altro in Germania. La partenza delle opere non è vista di buon occhio dal gruppo consiliare di opposizione Volterra Futura che ha deciso di chiedere lumi al riguardo.

"Abbiamo appreso dalla stampa locale che l’Amministrazione Comunale si è resa disponibile a prestare per mostre alcune opere importanti del nostro Museo Guarnacci e della Pinacoteca Civica - scrivono dall'opposizione - L’Ombra della sera, l’Urna degli sposi e la Tomba del Principe guerriero andranno in Germania; la Deposizione di Rosso Fiorentino e il Compianto di Pieter de Witte andranno a Palazzo Strozzi a Firenze".

"Di per sé, la richiesta di esporre questi capolavori in mostre importanti è un punto di orgoglio della città - puntualizzano da Volterra Futura - dall’altra rinunciare ai loro splendori per un periodo piuttosto lungo e in stagione turistica ancora in corso desta qualche preoccupazione. Il Guarnacci infatti rimarrà senza le sue attrazioni indicativamente dal 16 dicembre al 17 giugno del prossimo anno".

"La Pinacoteca, invece, sarà orfana dei quadri di Rosso Fiorentino e Pieter de Witte dal 22 settembre 2017 al 21 gennaio 2018 - spiega Volterra Futura. - Ci pare riduttivo che l’amministrazione comunale abbia solo richiesto in cambio “la massima pubblicità possibile per la città” ed alcuni lavori manutentivi nelle due strutture museali per un contributo complessivo di circa 20mila euro". 

"Oltre tutto è inspiegabile il fatto di privarsi per lungo tempo di tutti i nostri pezzi migliori - proseguono dall'opposizione - a discapito dei nostri musei, specialmente in periodi come quello natalizio e pasquale (nel caso del Museo Guarnacci) quando da codesta amministrazione è stata giustamente criticata la scelta operata alcuni anni fa di prestare anche soltanto l’Ombra della Sera per lunghi periodi (ci risulta anche che la Deposizione, a giusta ragione non sia mai stata prestata nel passato)".

L'opposizione ha quindi chiesto alla maggioranza le motivazioni che hanno portato alla decisione, la valutazione effettiva dei lavori che saranno eseguiti e quanto andrà ad incidere la mancanza di tali opere sulle attività previste nei musei e sull’attività didattica del Museo Guarnacci.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Si è sviluppato nel tardo pomeriggio interessando incolto e bosco. Sul posto gli elicotteri assieme a squadre a terra per spegnere il rogo
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

CORONAVIRUS

Cronaca

Attualità