Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:VOLTERRA8°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
giovedì 01 dicembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
L'audio della telefonata tra il Papa e Becciu: «Santità, la lettera che mi ha inviato è una condanna»

Attualità lunedì 18 aprile 2016 ore 11:00

Le strade della Valdicecina arrivano in Regione

Il capogruppo di FI Stefano Mugnai

Il capogruppo di Forza Italia in Consiglio regionale bussa alle porte della giunta per chiedere se sia previsto un intervento di ripristino



VOLTERRA — "Poggio e buca fa piano? No, fa Valdicecina dove le arterie stradali sono in un dissesto tale da far sentire chi le percorre come su una diligenza nel caro vecchio West". Sulle strade della Valdicecina si pronuncia anche l'opposizione, nelle parole di Stefano Mugnai, capogruppo regionale di Forza Italia.

"Al di là dello shakeraggio da frappè ambulante, un simile stato della viabilità maggiore compromette in maniera significativa la rapidità degli spostamenti, rappresentando anche un serio pericolo - dichiara Mugnai. - Il tutto in una zona che di quelle strade in perfetta efficienza ha gran bisogno, dal momento che lì insistono attività geotermiche e che l’area ha spiccata vocazione turistica".

E allora, il capogruppo di Forza Italia in Consiglio regionale Stefano Mugnai bussa alle porte della giunta regionale per chiedere se sia previsto e in che tempi un intervento di ripristino e con quali costi.

Mugnai elenca i tratti in cui sarebbe necessario intervenire: "La strada 329 Valdicecina si trova in uno stato di dissesto perenne. Anche la Sp 47 di Micciano e la Sp27 di San Dalmazio sarebbero in stato disastrato".

"Nel 2012 – ricorda – tra il Comune di Pomarance, la Provincia di Pisa e il Cosvig venne stipulata una convenzione che prevedeva il trasferimento di risorse per la sistemazione delle strade strategiche per il Comune stesso (300 mila euro all’anno, per 7 anni)". Nonostante ciò, scrive il capogruppo azzurro: "Gli interventi non vengono realizzati oppure fatti solo in modo marginale".

A spiegare la situazione, adesso arrivata in regione, era stato nei giorni scorsi l'assessore alla viabilità del Comune di Pomarance Leonardo Fedeli. L'assessore aveva dichiarato di voler incontrare i dirigenti provinciali per stabilire date certe e modalità d'intervento sulle zone più critiche.

"Sia la 329 che la 439, soprattutto nel tratto che da Saline si dirige verso Massa Marittima, tagliando tutta la Valdicecina, avrebbero bisogno di interventi radicali - prosegue Mugnai - e invece, sino ad oggi, sarebbero stati eseguiti pochi e limitati".

"La zona sopra descritta - specifica - è di fondamentale importanza per la produzione di energia geotermica e anche per lo sviluppo turistico della costa toscana e del settore industriale della Valdicecina, ultimamente interessata da gravi crisi aziendali".

Su queste basi Mugnai chiede alla giunta regionale "Se sia a conoscenza del forte dissesto delle strade sopra descritte" e "Se abbia l’intenzione di mettere in opera un serio intervento di ripristino in collaborazione con gli enti locali" e "A quanto potrebbe ammontare l’investimento di recupero stradale".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il percorso scolastico all'Itcgf "Niccolini" di Benedetta Chiarei è stato premiato a Pisa come uno dei migliori di tutta la Provincia
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Edit Permay

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca