Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:10 METEO:VOLTERRA11°19°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
lunedì 17 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Morti Covid: dove mettere il miliardo di euro in pensioni che l'Inps risparmia ogni anno

Politica giovedì 01 aprile 2021 ore 13:18

Ospedale, "La politica trovi soluzioni"

Il punto fatto dalla lista Per Volterra:"La pandermia ha invertito la visione sulla sanità accentrata in pochi ospedali"



VOLTERRA — "La pandemia ha cambiato la visione politica della sanità invertendo, sulla carta e a parole, la strada verso una sanità accentrata in pochi Ospedali gestiti con la telemedicina e con professionalità mediche sempre più carenti, invogliate da una sanità privata sempre più incentivata.

Un'inversione che in realtà è solo a parole, non essendo neanche stato messo in moto quel processo, lento ma necessario, di apertura dal numero chiuso nelle Università di medicina, che permetterebbe la formazione di più specialisti, correndo ai ripari rispetto ad una carenza di personale medico che non può far fronte a continui pensionamenti."

Lo dice la lista Per Volterra con la sua capogruppo Roberta Benini.

"È indubbio che l’Ospedale di Volterra risente di questa carenza; che inesorabilmente anche quei medici che oggi mandano avanti l’Ospedale andranno in pensione. Ed è altrettanto palese che, al momento delle richieste di sostituzione, ci verrà detto che si tratta di una situazione nazionale. E allora la politica deve muoversi, e fare fronte comune per porre un freno e trovare una soluzione a tutto questo, senza attendere che ci venga detto che non c’è scelta.

Da tempo, come gruppo consiliare, stiamo agendo con queste richieste e non smetteremo di farlo. Lo abbiamo fatto con la richiesta dell’anestesista, che riteniamo una conquista importante per sviluppo effettivo del presidio volterrano, sia per la sicurezza nelle emergenze, che nell’ordinarietà. Adesso però deve necessariamente essere stabilizzato e Volterra non deve mai più ritornare ad essere un presidio senza anestesista H24. È una battaglia sulla quale non possiamo cedere e che deve essere legata allo sviluppo del reparto intensivo/subintensivo, come diciamo da tempo.

La stessa battaglia la stiamo portando avanti sullo sviluppo di un laboratorio analisi che deve essere implementato e che diventare il punto di riferimento per la gestione delle analisi di tutta la Val di Cecina e non solo, così come deve permettere anche la possibilità di supporto per sempre più operazioni.

Stessa cosa per l’Ortopedia, che dovrebbe dotarsi di almeno altri due ortopedici e strutturarsi con una sezione di presidio che possa, sotto la guida del primario Carnesecchi, avere sempre più sviluppi."

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
I nuovi casi di positività al coronavirus, seppur pochi, diventano un campanello d'allarme se rapportati alla popolazione residente
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità

Cronaca