comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:57 METEO:VOLTERRA12°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
mercoledì 25 novembre 2020
corriere tv
Lilli Gruber a Conte: «Ha mai sentito Mario Draghi?». E il premier non la prende bene

Cronaca venerdì 13 novembre 2015 ore 14:15

Rapina la farmacia 41enne con gravi precedenti

Ha preso soltanto 50 euro, ma dalle indagini è emerso che aveva infranto il provvedimento che lo voleva lontano dalla casa di famiglia per minacce



VOLTERRA — Una operazione di polizia giudiziaria svolta dagli uomini del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Volterra, guidati dal dottor Paolo Pizzimenti, ha portato all’individuazione ed al fermo di un'uomo, 41enne della zona con diversi precedenti di polizia, accusato di aver effettuato una rapina alla farmacia di Villamagna

L'episodio è avvenuto lunedì scorso, 9 Novembre, intorno alle 19, nella piccola frazione del Comune di Volterra: secondo quanto spiegano dalla polizia, un uomo con il volto semi travisato dal cappuccio e da un paio di occhiali è entrato nella farmacia del paese, aperta alcuni mesi fa, e ha chiesto alla titolare di darle tutto quello che aveva nella cassa.
La donna, che si trovava da sola in negozio e spaventata dalla brusca irruzione, non ha fatto in tempo ad identificare l'oggetto che l’uomo teneva nel pugno, mentre ripeteva la  frase: “Dammi tutto quello che hai in cassa”. Sentendosi minacciata da quell'uomo in stato di agitazione ed intimidita dall’oggetto impugnato, la vittima ha temuto davvero che non acconsentendo le sue richieste, il rapinatore le avrebbe potuto fare del male. Così la farmacista ha preso una banconota da 50 euro dalla cassa e l'ha consegnata al 41enne, il quale, avuti i soldi, è uscito e si è allontanato a piedi. 

La donna era però sicura di aver già visto quell’uomo, tanto che il giorno seguente ha notato un soggetto camminare nei pressi del suo negozio che poteva essere l'autore del gesto del giorno precedente. Temendo di poter subire nuovamente la stessa vicenda, la farmacista ha chiesto aiuto al Commissariato che ha fatto intervenire subito la volante di zona. Gli agenti hanno subito rintracciato l’uomo e avviato le indagini, arrivando a ricostruire l’intera vicenda in brevissimo tempo.
Il 41enne è stato accompagnato in Commissariato e, al termine degli accertamenti, è stato sottoposto nel pomeriggio di martedì a fermo di polizia giudiziaria con l’accusa di rapina aggravata. A giustificare il provvedimento un trascorso violento, tra cui spicca una disposizione di sicurezza emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Pisa. Disposizione, come spiegano sempre dalla polizia, in base alla quale l'uomo non avrebbe dovuto nemmeno trovarsi a Villamagna poiché colpito dalla misura cautelare dell’allontanamento dalla casa familiare, a causa dei ripetuti maltrattamenti e minacce, anche di morte, verso la madre ed i familiari
Gli agenti del commissariato spiegano che è emerso anche come il 41enne abbia nuovamente e ripetutamente terrificato la famiglia per l’intera nottata tra la rapina ed il fermo di polizia, minacciando un'altra volta di morte la sorella. Non solo: la perquisizione effettuata nell'abitazione di domicilio dell’uomo ha permesso di trovare gli indumenti indossati durante la rapina e l’oggetto che impugnava

Anche data la ricostruzione dei fatti accurata, l’uomo ha deciso di collaborare ed ha ammesso ogni responsabilità.
Vista la pericolosità del soggetto, è stata disposta la sua permanenza in carcere almeno fino alla celebrazione del processo, al quale potranno seguire altre misure cautelari.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità

Cronaca