QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VOLTERRA
Oggi 14° 
Domani 13° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
martedì 28 gennaio 2020

Attualità mercoledì 11 dicembre 2019 ore 10:13

"Sosteniamo Innocenzi"

Moschi sta con il consigliere d'opposizione nella querelle con Asl sulla ragazza portata all'ospedale di Pontedera dopo l'investimento a Volterra



VOLTERRA — Sulla questione "ragazza investita a Volterra e portata all'ospedale di Pontedera", dopo la segnalazione del consigliere Innocenzi, le repliche con Asl e l'intervento del padre della ragazza (vedi articoli correlati in fondo alla pagina) arrivano ora  le parole della lista civica di Paolo Moschi.

"Sosteniamo con determinazione le osservazioni espresse dal Consigliere Dottor Innocenzi ed esprimiamo il proprio rammarico per l'approssimazione con cui la Asl ha risposto, con errori ed inesattezze, ad una triste vicenda nella sanità volterrana. Conosciamo anche la famiglia della paziente e non possiamo che confermare la veridicità dell'episodio. A parte i toni dai quali emerge una certa insofferenza, e noi aggiungiamo pure arroganza, l'Azienda Sanitaria sta dimostrando di prendere troppo alla leggera i problemi del territorio volterrano".

"Ma entriamo nel cuore del problema: Qual è il motivo per cui spesso si centralizza su Pontedera? E per quale motivo esiste una tendenza, purtroppo non nuova, a bypassare il Pronto Soccorso di Volterra? Non è che qualche mente pensante vuole far diminuire la casistica del nostro Pronto Soccorso in favore di altre, per poi giustificare un eventuale dirottamento di risorse, umane ed economiche, verso altri ospedali? Il nostro Pronto Soccorso è in grado di assistere casi simili. Per quelli invece più complessi potrebbe fare assai di più ma è sempre stato messo in condizione di non lavorare come potrebbe e dovrebbe. Questo poiché mancano dei letti di alta intensità. E perché mancano? Perché mancano gli anestesisti che a Volterra sono solo reperibili. Servono al nostro ospedale i rianimatori, per un team di emergenza H24. Tutti i politici si sciacquano la bocca sul fatto di garantire il servizio di emergenza su Volterra e sui presidi territoriali e poi scopriamo che il servizio di emergenza urgenza è il primo ad essere carente e spesso non funzionale".

"Troppo spesso si ricorre al trasferimento a Pontedera, evidentemente per fare numeri su quel nosocomio, a danno dei cittadini della Valdicecina. Noi ricordiamo che ci sono dottori andati in pensione e trasferiti recentemente e ancora non sostituiti. La grave carenza di organico, permessa dalla Asl negli anni, rende sempre più difficile coprire i servizi ambulatoriali attuali. Noi abbiamo il diritto a delle risposte e a vedere un'inversione di tendenza. Certi che le attuali politiche sanitarie, e pure aziendali, stanno massacrando un ottimo ospedale come quello di Volterra, messo sempre più nelle condizioni di non lavorare come dovrebbe" hanno concluso dalla lista civica Uniti per Volterra.



Tag

Meloni: "Fratelli d'Italia vero vincitore delle elezioni"

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità