QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VOLTERRA
Oggi 8° 
Domani 11° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
martedì 21 gennaio 2020

Attualità giovedì 31 agosto 2017 ore 08:15

Tutto pronto per l'Astiludio

Al via domenica 3 settembre la competizione divisa fra sbandieratori giovani e adulti. Il Bravìo 2017 realizzato dall'Associazione Arte in Bottega



VOLTERRA — Settembre a Volterra significa Astiludio e puntuale come ogni anno arriva il torneo più longevo della Federazione Italiana Sbandieratori. Si tratta della XI edizione dell’Astiludio giovanile, riservato agli under 15 e XXXVII edizione per l’assoluto che verranno disputati entrambi domenica 2 settembre a partire dalle 15,30.

Il regolamento prevede che i gruppi possono partecipare con una piccola squadra, una grande squadra, un gruppo musici e uno o più singoli e coppie. Saranno premiati i primi classificati di ogni singola specialità, mentre la somma dei migliori punteggi ottenuti negli esercizi di singolo e coppia determinerà l’assegnazione del Bravìo.

Alle 15,15 al suono delle campane di contrada il corteo storico con tutti i partecipanti si muoverà da porta a Selci e attraverso il percorso classico di via Nuova, via Matteotti, S.Giovanni e via Roma arriverà in piazza per dare vita ai due tornei.

L’Astiludio Giovanile prevede tre gruppi partecipanti per un totale di 16 esercizi, suddivisi ovviamente nelle tre fasce di età: prima fascia (8/10 anni), seconda fascia (11/13), terza fascia (14/15).

Saranno 4 invece, i gruppi partecipanti all’edizione 2017 dell’Astiludio, per un totale di 15 esercizi.

Doppia partecipazione per la Contrada il Ponte di Forte dei Marmi (LU) con un singolo in seconda fascia, due in terza fascia e due coppie una in seconda e una in terza fascia per gli under mentre nell’assoluto presenteranno due singoli e due coppie

Il Gruppo Sbandieratori e Musici “Leoni Reali” di Camporotondo Etneo (CT) invece si presentano solo al giovanile con un singolo in seconda fascia, un singolo e una coppia in terza fascia e la piccola squadra in terza fascia.

Il Gruppo Musici e sbandieratori Le Fiamme di Caracosta di Cerreto Guidi (FI) saranno in piazza solo con gli assoluti presentando un singolo e una coppia.

Solo un singolo nell’assoluto per la Contrada S.Michele in Caprugnana di Castelfranco di Sotto (PI).

Per i padroncini di casa del Gruppo Storico Città di Volterra un singolo in prima fascia, due in seconda fascia e un singolo in terza fascia, una coppia in prima fascia, la piccola squadra in prima fascia, laureata campione d’Italia proprio a Volterra lo scorso giugno.

Per i grandi invece ci saranno tutte le specialità con tre singoli, tre coppie, piccola e grande squadra e musici.

Novità di quest’anno sarà l’assegnazione del Bravìo che a causa della mancanza di giochi di squadra verrà assegnato al punteggio più alto ottenuto con la somma dei punteggi dei singoli e delle coppie.

Grande attesa per l’esibizione di Fabio Ciampelli, campione italiano di Volterra, in vista dei Campionati Italiani (Tenzone Aurea) in programma la prossima settimana ad Ascoli Piceno.

Il premio speciale riconoscenza che esprime tutta la gratitudine verso chi nel corso degli anni ha particolarmente contribuito alla crescita, al prestigio, alla notorietà del Gruppo storico è assegnato ad Alessandro Benassai, storico sbandieratore volterrano, legato in modo indissolubile alla storia della bandiera in Italia. Alessandro grazie alla sua passione ed alla sua bravura detiene il record di 8 titoli italiani consecutivi vinti nel singolo tra il 1987 e il 1994.
Tutt’oggi considerato una leggenda dal mondo della bandiera, ha contribuito all’evoluzione della sbandierata moderna, inventando passaggi e lanci che ancora oggi si vedono sui campi di gara.

Il premio consiste in un medaglione d’argento, disegnato e modellato dallo scultore Carlo Lazzeri nel 1983, raffigurante lo sbandieratore avvolto dal movimento flessuoso delle sue bandiere.

La realizzazione del Bravìo 2017 è affidata all’Associazione Arte in Bottega. Nata per salvaguardare, rivalutare e promuovere tutte quelle forme di arte, artigianato artistico e lavoro manuale che costituiscono una delle ricchezze principali della città e dove le diverse realtà artigiane trovano oggi punto di incontro. L’associazione si propone di esplorare e diffondere le tecniche di lavorazione tradizionali e le possibilità offerte dalle nuove tecnologie attraverso la partecipazione ad incontri, convegni, mostre o specifici progetti di attività didattiche, dedicati ai giovani artigiani. Ma anche di raccogliere e pubblicare materiale informativo sui metodi di lavorazione e sulle diverse materie prime e creare solide competenze a chi sceglie la strada dell’artigianato.



Tag

Gregoretti, De Falco: "Differenze con Diciotti all'epoca non c'erano le regionali"

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Cronaca

Politica

Attualità