QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VOLTERRA
Oggi 19°27° 
Domani 17°27° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
mercoledì 18 settembre 2019

Politica martedì 06 agosto 2019 ore 14:37

Compensazioni Solvay, la posizione di Per Volterra

La lista civica di minoranza dice la sua sul versamento da 4,65 milioni di euro fatto dalla società chimica alla Autorità Idrica Toscana



VOLTERRA — Un commento, per non dire uno spunto di riflessione, arriva dalla lista civica Per Volterra sul versamento di 4,65 milioni di euro da parte dalla Solvay Chimica Spa, a beneficio della Autorità Idrica Toscana.

"La società Solvay Chimica Italia S.p.A. - questo l'intervento del movimento civico Per Volterra - ha finalmente versato all'Autorità Idrica Toscana la somma di quattro milioni e seicentocinquantamila euro, come prescrive la delibera della Giunta della Regione Toscana 292/2019.

Questa cifra farà da effetto leva per analogo cofinanziamento da parte dell'Autorità Idrica Toscana in Alta e Bassa Val di Cecina. Se da un lato questa somma rappresenta una pur minima misura compensativa, dall'altro non esaurisce certo la "questione Solvay", che rimane una ferita sempre aperta, sia per il consumo intensivo di salgemma ed i suoi esiti sul territorio, che per quello idrico, che dovrà essere controllato e regolamentato molto più accuratamente di quanto non sia stato fatto fino ad ora. Vigileremo su questa linea fin da subito.

L'Amministrazione uscente ha contribuito con Asa (in particolare con Nicola Ceravolo e Marcello Cinci) a far sì che almeno venissero sbloccati i 4.650.000 che ormai erano divenuti una previsione quasi virtuale, che con l'aggiunta di altrettante risorse da parte di AIT, serviranno per opere connesse al raddoppio dell'acquedotto Ponteginori - Volterra e all'interconnessione fra Alta e Bassa Val di Cecina.

La delibera ha infatti stabilito che la suddetta somma dovesse essere versata all'Autorità Idrica Toscana per la realizzazione della prima fase delle infrastrutture per la distribuzione dell'acqua sul territorio, che permetterà un miglioramento sostanziale dell’intero servizio idrico nel Volterrano e nella Val di Cecina e che ormai rappresenta un intervento indilazionabile. Assicurata la risorsa idrica di qualità per le persone, ci si dovrà preoccupare di rivedere l'intero assetto del famigerato accordo Monopoli - Solvay coi conseguenti impatti su più livelli e su tutto il territorio".



Tag

Caporalato digitale tra rider, account italiani venduti a migranti irregolari: «Dammi il 20% e ti cedo la account»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Politica