Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:30 METEO:VOLTERRA19°32°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
venerdì 30 luglio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Scherma, Di Francisca: «Errigo emotiva». Velasco: «Dichiarazioni disgustose»

Attualità lunedì 26 giugno 2017 ore 14:30

“Fammi mettere.. a ceccia”

Ha preso spunto dai suoni del linguaggio infantile, l’espressione è entrata a far parte del vocabolario gergale dei volterrani



VOLTERRA — Agognare una sedia per poter riposare le stanche membra è un desiderio condiviso e molto frequente. Comune il bisogno, ma diverso il modo per esprimerlo. In alcune zone della Toscana, tra cui anche Volterra, viene spesso espresso con le parole “mettersi a ceccia”. Il termine attinge al linguaggio infantile, vero e proprio laboratorio di riadattamenti lessicali di quei suoni complessi da pronunciare per un bambino. Il lemma, per la sua valenza fonetica e allitterativa, è entrato, così, a far parte del vocabolario gergale degli adulti che lo utilizzano in contesti comico-familiari.

Viola Luti
© Riproduzione riservata

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La maggior parte dei contagi si è verificata tra i giovani, 28 tra bambini e adolescenti. I dati sanitari aggiornati alle ultime 24 ore
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Spettacoli

Attualità