comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VOLTERRA
Oggi 15°26° 
Domani 17°26° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
martedì 04 agosto 2020
corriere tv
Conte: «Non possiamo tollerare che si entri in Italia in modo irregolare»

Attualità martedì 20 gennaio 2015 ore 22:00

I giovani imparano il mestiere

Un progetto di alternanza scuola-lavoro che parte dal Comune e coinvolge i ragazzi dell'Itis per arrivare alle aziende. Il plauso dell'assessore regionale



POMARANCE — L'obiettivo è chiaro: formare giovani con competenze adeguate per essere assunti nelle aziende del territorio, che spesso hanno difficoltà a trovare figure qualificate. Gli investimenti anche: il Comune di Pomarance ci ha già messo 50mila euro ed altri 25mila arriveranno dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Volterra. Sono queste, in estrema sintesi, le basi su cui si poggia il progetto di alternanza scuola-lavoro, realizzato dall'agenzia formativa del Cosvig e promosso dal Comune di Pomarance con l'Istituto Niccolini di Volterra e con il coinvolgimento delle aziende più importanti del territorio. Progetto che è stato presentato questa mattina, 20 gennaio, a Larderello alla presenza dell'assessore regionale alla formazione Emmanuele Bobbio.

"Investiamo risorse che provengono dalla geotermia e abbiamo allestito anche laboratori e acquistato attrezzature utili alla scuola - ha spiegato il sindaco di Pomarance Loris Martignoni - crediamo molto in questo progetto che per noi fa parte del progetto più grande per il rilancio socio-ecomomico di questo territorio e la formazione ne è un tassello fondamentale". "Nonostante la crisi, che anche se qui morde meno c'è comunque - ha aggiunto - abbiamo nel territorio delle materie prime uniche in Italia che rappresentano un potenziale enorme e su questo vorremmo creare un sistema organizzato, lavorando con le maggiori aziende del territorio". 

"Ne abbiamo parlato per la prima volta con il sindaco Martignoni tre anni fa e adesso si inizierà entro fine mese con 15 studenti delle classi quarta e quinta dell'Itis di Pomarance - ha spiegato la preside del Niccolini Ester Balducci - e i ragazzi faranno attività formativi specifiche sia a scuola, che direttamente presso le aziende coinvolte. Le classi terze, invece, saranno coinvolte con dei corsi specifici come la sicurezza ed il primo soccorso, anche con i rilascio delle certificazioni che oggi sono indispensabili nel mondo del lavoro". 
"I ragazzi con questo progetto possono entrare in contatto con le aziende di eccellenza anche oltre le 4 settimane previste dalla riforma Gelmini per l'alternanza scuola-lavoro - aggiunge la preside - l'obiettivo è anche far restare sul territorio i nostri giovani, per mantenere le eccellenze qui: le aziende prima spendevano risorse per formare persone che una volta che avevano acquisito le competenze se ne andavano".

Importanti le aziende coinvolte, non solo dell'indotto Enel, con caratteristiche anche molto diverse: dall'Altair Chimica di Saline all'Auxilium Vitae, dalla Società Chimica Larderello alla CND Service Controlli Non Distruttivi, oltre naturalmente ad Enel Green Power. Aziende che parteciperanno dirittamente a definire gli obiettivi del percorso formativo in relazione ai bisogni aziendali. A queste se ne aggiungeranno altre nei prossimi anni, ma intanto Enel ha già annunciato l'intenzione di voler proporre, alla fine del percorso, un tirocinio formativo in azienda per far vivere ai ragazzi la vita lavorativa

Un progetto che ha riscosso il plauso dell'assessore regionale Emmanuele Bobbio: "quello che voi proponete è qualcosa di molto valido che va nella direzione di far incontrare domanda e offerta di lavoro e di quello che noi come Regione stiamo provando a realizzare". "Si tratta di alternanza scuola-lavoro di qualità - ha aggiunto - è un progetto continuo, pluriennale, che prevede una presenza forte sul luogo di lavoro, una progettazione integrata tra momento nella scuola e momento nell'impresa, ingredienti essenziali per fare quel salto di qualità sulla formazione". "Un progetto interessante - ha concluso - che intendiamo supportare come Regione con fondi europei se si rivelerà efficace".

Alessandra Siotto
© Riproduzione riservata



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Sport

Attualità

Elezioni 2020