Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:25 METEO:VOLTERRA18°31°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
martedì 22 giugno 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Draghi: «Finale Europei Roma? Non in Paesi ad alto contagio»

Cultura giovedì 28 settembre 2017 ore 10:00

La versione volterrana del pianto e lamento

Nel gergo cittadino, il modo di dire tipicamente toscano viene “tradotto” con l’espressione “fare un pianto e un belo”



VOLTERRA — Modo di dire estremamente diffuso in Toscana, “fare un pianto e un lamento” è un vero e proprio intercalare che accomuna gli abitanti della regione. A Volterra, però, è presente una versione che trasforma l’espressione idiomatica in “fare un pianto e un belo”. La variante, che riprende il verbo di origine ovina, è la conferma di come il verso delle pecore venga utilizzato, nel gergo cittadino, come sinonimo di “piangere”. E proprio questo riferimento al campo semantico “pastorale” allude al tragos, il verso della capra prima della morte da cui poi deriva il termine “tragedia”.

Viola Luti
© Riproduzione riservata

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Uno era caduto e il gruppo si era portato fuori strada perdendo l'orientamento. Sono stati individuati grazie all'elicottero
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alfredo De Girolamo e Enrico Catassi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Cronaca

Cronaca