QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VOLTERRA
Oggi 21°33° 
Domani 21°32° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
mercoledì 21 agosto 2019

Attualità giovedì 15 gennaio 2015 ore 13:20

L'alabastro porta la Toscana in America

Successo per l'appuntamento di promozione turistica in California: la torre pendente degli artigiani volterrani è il simbolo di Pisa e dell'intero territorio



VOLTERRA — Cento operatori turistici qualificati della California, cinquanta giornalisti e numerose autorità hanno presenziato all’iniziativa Pisa AD 2014: la Torre di Pisa negli Stati Uniti, svoltasi il 13 gennaio presso il Westfield San Francisco Center, uno dei più grandi e importanti centri commerciali della città californiana.

Protagonista assoluta la Torre di Pisa in alabastro realizzata dagli artigiani di Volterra nel 2007, che riproduce fedelmente una delle principali icone dell’Italia nel mondo.
Notevole l’interesse che Pisa e la Toscana hanno suscitato tra gli operatori turistici presenti, sempre più interessati all’offerta complessiva del territorio e grande attenzione anche per Volterra, per la maestria e abilità dei suoi maestri alabastrai. Tante le domande e richieste di informazioni per le varie possibilità di viaggio, di soggiorno e di degustazione di prodotti agroalimentari da parte dei tour operator presenti al workshop organizzato sul tema a riprova della forza del brand Toscana.

Valter Tamburini, vicepresidente Camera di Commercio di Pisa ricord ain una nota "il grande apprezzamento da parte degli operatori turistici californiani per le proposte promocommerciali elaborate dal Consorzio Turistico Volterra Valdicecina".

Il Console Generale a San Francisco Mauro Bartocchi ha formulato parole di vivo incoraggiamento precisando che "la presenza della Toscana arriva al momento opportuno, trovandosi la California nel pieno di una stagione di boom economico; ci sono grandi opportunità da cogliere e certamente l’icona mondiale della Torre pendente è straordinariamente utile a questo fine".

"Se oggi siamo presenti, in questo importante evento con Volterra - scrive Reanto Casini, presidente di Arteinbottega - è grazie al Comune di Pisa, ideatore del progetto, all’organizzazione della Camera di Commercio Pisa con Laura Granata e Tiziana Cocchi e Toscana Promozione. L’Opera Primaziale Pisana e il Presidente Pacini hanno fatto la propria parte mettendo a disposizione la Torre in Alabastro".

"Il patrocinio della Provincia di Pisa e del Comune di Volterra, la presenza del Consorzio Turistico con la direttrice Claudia Bolognesi e la delegazione degli Artigiani di Arteinbottega che hanno montato l’Opera a San Francisco con Marco Ricciardi, Roberto Chiti e Giorgio Pecchioni aggiunge -  hanno contribuito alla realizzazione di un evento di grande portata Internazionale"

"Il testimone di tutta quest’operazione di promozione turistica - prosegue Casini - è la Torre in Alabastro:  tutto gira intorno alla presenza di questa importante opera d’arte e che oggi rappresenta la storia, la cultura, la tradizione e la cultura del lavoro artigianale a livello nazionale".

La Torre Pendente in Alabastro di Volterra, dopo Mosca è sbarcata in America e Arteinbottega si augura che questo "sia l’inizio di una lunga serie di eventi dove la Torre in Alabastro possa testimoniare il valore e l’importanza del lavoro artigianale, patrimonio indiscusso del nostro territorio".

Arteinbottega ringrazia tutti quelli che si sono prestati a realizzare il progetto  si dice disponibile, con i propri artigiani, per collaborare ad altre importanti iniziative.

(nelle foto la Torre con il Console Italiano Mauro Battocchi, con gli Artigiani Marco Ricciardi, Roberto Chiti e Giorgio Pecchioni, Claudia Bolognesi del Consorzio Turistico di Volterra, Tiziana Cocchi e Laura Granata della Camera di Commercio di Pisa)



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Politica