Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:30 METEO:VOLTERRA20°35°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
mercoledì 06 luglio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Rocco Morabito, chi è l'ambasciatore «nobile» della ‘ndrangheta

Politica giovedì 09 ottobre 2014 ore 10:40

Paterni replica a Moschi: "si faccia da parte"

Una lettera aperta di Paolo Paterni chiamato in causa dall'assessore nella vicenda della cartellonistica stradale



VOLTERRA — L’assessore del Comune di Volterra Paolo Moschi, nel corso della sua replica al Sindaco di Pontedera in merito alla vicenda della cartellonistica stradale, conclude rivolgendosi a Paterni: "chi si occupa di turismo, Paterni incluso, dovrebbe essere preoccupato". Non si è fatta attendere la replica di Paolo Paterni, il quale in una lettera aperta si rivolge a Moschi e dichiara di "essere estremamente preoccupato per quello che sta accadendo a questa città grazie soprattutto alla sua azione sempre assecondata da una Giunta che sembra aver smarrito il senso del reale".
"Sono anche arrivato alla conclusione che per il bene di questa comunità - scrive duramente il capogruppo di Volterra Futura all'assessore - sarebbe opportuno che lei si facesse da parte e lasciasse il Sindaco e la Giunta governare questa città senza ispirarsi al senso di rivalsa, di vendetta e di scontro che contraddistinguono ogni suo comportamento".
Paterni poi elenca alcuni delle sue preoccupazioni: "in tre mesi, grazie alla mostra del Rosso, si sono persi 142mila euro e 23.357 visitatori nei nostri Musei". "Sono preoccupato - prosegue - perché non passa giorno che, grazie alla sua brillante idea di riservare il parcheggio di Vallebuona ai residenti, ci siano battibecchi e scontri tra turisti e residenti; questi provvedimenti hanno creato un clima di conflitto tra ospiti e residenti che è la peggior cosa che possa accadere in una città che mira allo sviluppo turistico".
"Nei blog e nei gruppi Facebook degli autisti di Bus Turistici - aggiunge Paterni - si scrive di tutto e di più della situazione del parcheggio di Volterra dove oggi si paga, domani no, dopodomani forse ma il parchimetro non funziona; quegli stessi autisti invitano i colleghi a boicottare Volterra".
"Sono preoccupato - scrive ancora il capogruppo a Moschi - perché al parcheggio della Stazione, grazie alla sua incompetenza, si sono perse decine di migliaia di euro di incasso che qualcuno, i cittadini volterrani, dovrà pagare; al 30 giugno il parcheggio Bus della Stazione non aveva incassato nemmeno un euro".
"Grazie ai suoi provvedimenti - prosegue Paterni - stiamo diventando lo zimbello di tutta la Toscana e oltre".
"Sono preoccupato - aggiunge - perché, nonostante i verbali dell’Usl che ne paventano la chiusura, non si è ancora intervenuti sul Museo Guarnacci". "Sono preoccupato che in una città vocata al turismo culturale non ci sia traccia di una politica cuturale e in sei anni siano cambiati 5 assessori alla cultura".
"Sono preoccupato - prosegue - perché sono arrivate le bollette della Tasi e immagino gli aumenti che saranno costretti a mettere l’anno prossimo per tappare tutti i buchi che stanno creando nel bilancio comunale".
"Molte altre sono le preoccupazioni, gran parte delle quali, alla fine, sono ricollegabili al suo operato - conclude Paterni - per il bene di questa comunità sarebbe opportuno che lei si facesse da parte".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Un giovane destinatario di misura di custodia cautelare è stato fermato da due militari non in servizio in un bar di Cecina e accompagnato in carcere
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Ciro Vestita

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Cronaca