QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VOLTERRA
Oggi 20° 
Domani 16° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
mercoledì 14 novembre 2018

Attualità venerdì 02 novembre 2018 ore 10:23

Il Cru La Regola vince i tre i bicchieri

Chef Cannavacciuolo con Luca e Flavio Nuti

Il Cru “La Regola” vince i Tre bicchieri del Gambero Rosso. Grande soddisfazione per la cantina di Riparbella premiata a Roma



RIPARBELLA — I festeggiamenti per i Tre Bicchieri del Gambero Rosso assegnati al CRU La Regola sono già iniziati con una cena prestigiosa che si è svolta a Roma allo Sheraton Hotel. Alla degustazione organizzata dal Gambero Rosso in occasione della presentazione della guida Ristoranti d’Italia 2019 sono stati protagonisti otto chef premiati con le Tre Forchette. Il Cru della Regola cabernet franc 100% è stato incluso nella carta dei vini della cena in rappresentanza della Toscana.

Un traguardo atteso da 20 anni da quando il vino di punta dell’azienda il CRU Regola rosso IGT fu prodotto per la prima volta. Nel 1998 era un blend di sangiovese, cabernet, sauvignon e merlot; negli anni cambiando uvaggio e con la piantumazione di vitigni di cabernet franc, il Cru con l’annata 2015, cabernet franc 100%, si è arrivati ai Tre bicchieri.

“L’evoluzione di questo vino, pluripremiato da tutte le guide di settore anche all’estero, ha seguito quella dell’azienda che dai suoi due ettari in località La Regola sopra Riparbella, appartenente alla famiglia Nuti da oltre un secolo, ha esteso la sua superficie vitata a circa 25 ettari con una produzione media di circa 100 mila bottiglie; tra le 12 etichette oltre al Cru La Regola, spiccano per i successi ottenuti il 100% Merlot Strido, il Lauro, bianco IGT a base di Viogner e il particolarissimo Brut metodo classico a base di manseg, 36 mesi sui lieviti e senza dosaggio- spiega Flavio Nuti, titolare insieme al fratello Luca dell’azienda. Siamo orgogliosi che il Gambero Rosso, la guida più prestigiosa in Italia e l’unica ad essere tradotta in più lingue come il cinese, ha assegnato al nostro vino di punta i Tre Bicchieri. Un successo che premia l’attività della nostra azienda che ha saputo puntare sull’evoluzione e sull’innovazione rinnovando il legame col territorio vocato alla produzione di vino fin dagli etruschi, dove sorge oggi la cantina, che producevano vino sin dal VII sec. A.C.”

La Cantina La Regola, la prima a nascere a Riparbella ed a credere in questo particolare territorio, nel tempo ha rivoluzionato la sua filosofia passando da una coltivazione tradizionale a quella interamente biologica a partire proprio dall’annata 2015. In questa prospettiva di rispetto della natura, nel 2016 è stata inaugurata la nuova cantina ecosostenibile alimentata a energia solare e costruita con materiali ecologici insignita peraltro di un premio speciale nel concorso internazionale patrocinato dal MIBACT e dall’UNESCO.

La Cantina La Regola in pochi mesi di intensa attività è diventata una vera e propria ambasciatrice territoriale per comunicare anche la tipicità della cucina toscana realizzando un libro sui migliori chef della toscana “la regola degli chef”. A fare da traino ad un concetto di luogo aperto e creativo l’arte di Stefano Tonelli che nella sua opera “Somnium” ha arricchito la Barriccaia con un affresco che rivisita la visione etrusca della vita e del vino: all’opera di 46 metri lineari per 4 metri di altezza, è stato dedicato recentemente un libro a cura del noto critico d’arte Luca Nannipieri.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Politica

Cronaca