QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VOLTERRA
Oggi 10° 
Domani 12° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
giovedì 05 dicembre 2019

Politica lunedì 18 maggio 2015 ore 11:55

Royalties Solvay, Lamioni e Mugnai rispondono

I candidati presidente di Passione per la Toscana e Forza Italia sull'appello lanciato dal sindaco Buselli perchè 1 dei 3 milioni ricada sul territorio



VOLTERRA — Oltre a quella di Tommaso Fattori candidato governatore per la lista Si - Toscana a Sinistra, arrivano altre risposte alla lettera aperta da parte di Giovanni Lamioni, candidato presidente della lista “Passione per la Toscana, e Stefano Mugnai candidato di Forza Italia. Il sindaco di Volterra Marco Buselli aveva scritto una lettera aperta a tutti i candidati alla presidenza della Toscana per chiedere che almeno uno dei 3 milioni che Solvay versa a Stato e Regione per le concessioni minerarie, ricadesse sul territorio volterrano, dato che a Saline esiste questa realtà. Una proposta che il governatore uscente Enrico Rossi aveva portato all'attenzione del ministro Federico Guidi in occasione dell'incontro sulla vertenza Smith. Una vicenda, quelle delle royalties, che si lega alla vertenza dello stabilimento di Saline.

“Il nostro impegno è massimo – spiega Lamioni - Voglio ricordare che la nostra candidata consigliera nel collegio di Pisa Antonella Bassini già dal 2011, in seno al Consiglio comunale, aveva lanciato la proposta di destinare allo sviluppo della zona parte delle royalties che Solvay versa annualmente allo Stato e alla Regione per le concessioni minerarie". "Parliamo di risorse che devono essere sfruttate per la messa in sicurezza idrogeologica e per il rilancio dell'economia e dell'occupazione, tramite agevolazioni fiscali alle altre imprese che insistono sul territorio o che vogliono investire sul territorio - aggiunge - è  fondamentale creare le condizioni per ricollocare e dare un futuro ai dipendenti della Smith, qualora l'azienda chiuda, cosa che ovviamente scongiuriamo e che vogliamo impedire, lottando con tutte le nostre forze". "Volterra ha bisogno di garanzie per il presente, ma anche per il futuro e la questione delle royalties è una soluzione. Non c'è altro tempo da perdere - conclude - Fino ad ora abbiamo solo visto svendere questo territorio da parte della Regione e di chi l'ha governata. Torno a dire che abbiamo subito una Regione 'matrigna' che non ha saputo mai fare gli interessi delle imprese, dei lavoratori e della gente, per esempio ridistribuendo adeguatamente sui territori le risorse economiche generate dagli stessi. Volterra è il caso esemplare. Ed è una vergogna”.

E Mugnai si rivolge direttamente a Buselli con una lettera aperta: "caro Sindaco, mi sento senz'altro di aderire all'impegno che chiedi anche a me affinché parte delle royalties che Solvay versa attualmente a Stato e Regione ricada sul territorio di Saline di Volterra". "Lo ritengo un atto non solo di buon senso, ma anche di equità dato che andrebbe a perequare, almeno in parte, l'impatto su quel territorio delle attività estrattive legate alle concessioni minerarie in capo alla multinazionale belga - scrive il candidato di Fi - Come tu giustamente rilevi, l'abitato di Saline di Volterra è infatti accerchiato dalle concessioni minerarie e si trovano dunque poi a fronteggiare fenomeni quali la subsidenza o i camini di collasso di certo non estranei a tali attività".
"Saline è poi un territorio particolarmente esposto sotto il profilo economico occupazionale, dal momento che solo poche settimane fa la multinazionale americana Schlumberger ha comunicato l'intenzione di chiudere lo stabilimento Smith Bits lasciando a casa 200 lavoratori - aggiunge - su questo caso specifico già nell'immediatezza non abbiamo fatto mancare la nostra solidarietà attivando un'iniziativa parlamentare che domani saremo lì a Volterra a rappresentare". "Abbiamo scelto di evitare le passerelle e aspettare di potervi consegnare qualcosa di concreto - prosegue - il discorso può e deve essere ampliato e domani sarà l'occasione per poterlo fare insieme".



Tag

Omicidio Sacchi, i genitori: «Nel momento del decesso Princi propose di prendere un panino»

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Spettacoli