QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VOLTERRA
Oggi 13°20° 
Domani 13°20° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
giovedì 17 ottobre 2019

Attualità giovedì 03 dicembre 2015 ore 14:55

Alla Misericordia 28 nuovi soccorritori

C'è anche chi frequenta i corsi per interesse personale e non per diventare volontario: nell'anno 60 soccorritori e 11 operatori di protezione civile



VOLTERRA — Tempo di formazione alla Misericordia di Saline di Volterra: la scorsa settimana si sono infatti diplomati 28 nuovi soccorritori. Gli iscritti hanno seguito un corso di livello base durato quasi due mesi, alternando lezioni teoriche a sessioni pratiche. 

"Con il suo alto numero di discenti, il corso di primo soccorso della Misericordia si conferma fucina di nuovi volontari, ma non solo - spiegano dall'associazione - Sono infatti numerosi anche i partecipanti non interessati all'attività di soccorso in ambulanza, ma che svolgono il corso per cultura e interesse personale: la Misericordia svolge un ruolo importante per la comunità anche in questo caso".

In totale, nel 2015, sono state formate alla gestione dell'emergenze sanitaria circa 60 persone (nel corso di livello avanzato concluso a febbraio si sono diplomati 30 soccorritori).

Al corso sulla protezione civile hanno partecipato 11 volontari della Misericordia di Saline: dopo una due giorni di formazione e il superamento di una prova finale, sono diventati "operatori di protezione civile" in ambito regionale e nazionale. Potranno quindi intervenire in caso di eventi calamitosi, qualora ce ne fosse bisogno, su tutto il territorio italiano.

Il consiglio della Misericordia si complimenta con i neo diplomati, ringrazia tutti i volontari che prestano servizio e coloro che hanno reso possibile la realizzazione dei corsi. E invita gli interessati a tenersi aggiornati sulle varie attività, anche tramite la pagina Facebook.

Perchè davvero tante sono le iniziative della Misericordia: "grazie all'apporto di numerosi volontari, oltre ai trasporti ordinari con mezzi attrezzati per disabili e ambulanze, all'ambulatorio infermieristico, al servizio di protezione civile, la nostra associazione riesce a garantire tutti i giorni, dalle 8 alle 20, anche un'ambulanza con il relativo equipaggio da dedicare al servizio di emergenza-urgenza 118, senza ricevere nessun rimborso 'stand-by' dalla Asl". Un punto di riferimento importante per Saline e per il resto della Valdicecina, vista la centralità del paese e considerata la rilevanza del fattore tempo nei casi più gravi.



Tag

Migranti, naufragio a Lampedusa: i corpi ritrovati tra robot e lacrime

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Cronaca

Attualità

Politica