Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:00 METEO:VOLTERRA10°18°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
mercoledì 20 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Scontri a Roma e assalto alla Cgil, Lamorgese contestata alla Camera

Attualità mercoledì 22 settembre 2021 ore 18:00

"La strada 68 è pericolosa, servono interventi"

Lo dice la Fondazione Cassa di Risparmio di Volterra col suo presidente Pepi, che torna ancora sulla inadeguatezza degli assi viari



VOLTERRA — "L’abbandono sistematico di questo territorio si manifesta anche nella trascuratezza, ormai al limite dell’impercorribilità, in cui è lasciato un ampio tratto della SS68 che da Saline di Volterra raggiunge Cecina.

Un tratto di vari chilometri disseminato da centinaia di coni spartitraffico che disegnano un percorso stradale ridotto del 50% e molto pericoloso".

Lo dice la Fondazione Cassa di Risparmio, col suo presidente Pepi.

“Da anni ormai quel tratto di strada versa in condizioni disastrose - afferma Roberto Pepi presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Volterra - è una strada importante che collega un vasto territorio al mare e non è accettabile che nessuno si accorga della necessità quanto prima di ristabilire la sicurezza. Anas, Provincia di Pisa, Regione Toscana? A chi spetta intervenire, intervenga - incalza il presidente - e anche le amministrazioni comunali che convergono in quel tratto di strada, cosa stanno aspettando? È vero, può succedere di tutto nel corso degli anni, e se la pressione della terra e dell’acqua spinge i muri laterali verso la strada, con il rischio di crolli, allora nei tempi giusti bisogna intervenire e risolvere il problema. Non basta tamponare con misure che a lungo termine diventano pericolose per i cittadini. Sono necessari interventi urgenti."

"E mi trovo anche nella posizione di contestare ulteriormente questo silenzio e immobilismo - sottolinea ancora Pepi - vista l’ingente somma con cui la Fondazione CRV e la Cassa di Risparmio di Volterra hanno finanziato all’inizio del Duemila, il progetto preliminare ed esecutivo di quel tracciato, poi realizzato dalla Provincia di Pisa. I nostri soldi erano destinati al miglioramento della SS68, a una messa in sicurezza che oggi non c’è più. Cosa dobbiamo fare per attirare l’attenzione? Ricorrere a gesti clamorosi? Mi auguro che la situazione si sblocchi al più presto”. 

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Denunciato un uomo sorpreso a caccia dai Carabinieri forestali. E' stato trovato anche in possesso di 130 cartucce e 58 tagliole,
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità