Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:VOLTERRA13°21°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
lunedì 24 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
La gaffe di Sangiuliano: «Colombo si basò sulle teorie di Galileo Galilei» (ma non era nato)
La gaffe di Sangiuliano: «Colombo si basò sulle teorie di Galileo Galilei» (ma non era nato)

Attualità martedì 05 dicembre 2023 ore 19:00

"La Valdicecina ha bisogno di strade"

Un momento dell'iniziativa

Grande partecipazione all'incontro con sindaci, consiglieri regionali e deputati per rilanciare la viabilità nell'area: "Serve un impegno forte"



VOLTERRA — Viabilità e sviluppo al centro dell'iniziativa promossa dal gruppo consiliare Insieme per la Provincia di Pisa, pensato per la Valdicecina del 2030 e svolto al Dopolavoro di Saline di Volterra con un centinaiodi presenti. All'incontro ha preso parte anche l'ingegner Stefano Liani, capo dipartimento Anas di Firenze, che ha parlato degli investimenti da 16 milioni di euro per la messa in sicurezza sulle statali 68 e 439.

"È la dimostrazione che la scelta di far tornare 68 e 439 sotto Anas fu giusta - ha commentato il capogruppo Paolo Moschi - adesso abbiamo chiesto ulteriori progetti per ammodernare la 68 nel tratto di Mazzolla, che sono in corso, anche se l'obiettivo deve essere un piano pluriennale di investimenti per rimetterci al passo con le altre aree della Toscana".

"Il collegamento tra Cecina, Volterra e l'area della Valdelsa è troppo importante per tutta questa vasta area - ha detto l'onorevole Chiara Tenerini di Forza Italia - e va vista come una opportunità da perseguire".

Sulla stessa linea, in collegamento, l'onorevole Francesco Michelotti di Fratelli d'Italia. "Ci sono legami storici tra la Valdelsa e l'area di Volterra, - ha affermato - ci prendiamo l'impegno affinchè questa strada, dimenticata da 60 anni, venga finalmente resa scorribile".

Dal canto suo, il senatore della Lega, Manfredi Potenti, ha spiegato come la scoperta dell'anfiteatro romano porterà ulteriori decine di migliaia di visitatori. "Per questo serve fare presto, ricorrendo anche a strumenti che ci consentano di ridurre i tempi delle opere pubbliche, sempre troppo lunghi in Italia". 

"Seguo da tempo i problemi di Volterra e della Valdicecina - ha esordito la consigliera regionale Elena Meini, presente con il collega Diego Petrucci - abbiamo informato il vice ministro Rixi dell'esigenza della messa in sicurezza, e a breve daremo risposte. Però questo territorio vive anche il dramma dei tagli all'ospedale, come pediatria e cardiologia, perchè abbandonato dalla Regione".

All'incontro sono intervenuti anche i sindaci Alberto Ferrini, Francesco Auriemma, Ilaria Bacci e Giacomo Santi, oltre al primo cittadino di Casole d'Elsa, Andrea Pieragnoli, concordi sulla necessità di un ammodernamento infrastrutturale della Valdicecina. 

"Adesso serve fare sul serio e chiedere al Governo un impegno forte - ha concluso Moschi - dopo l'ottimo risultato sulle concessioni geotermiche, per rilanciare la Valdicecina servono le strade: non possiamo più attendere".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Ecco le opportunità proposte dai Centri Impiego di Pisa e provincia, lavori a tempo indeterminato e determinato ed apprendistato
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Blue Lama

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità