QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VOLTERRA
Oggi 12°14° 
Domani 12°18° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
domenica 19 maggio 2019

Attualità venerdì 22 maggio 2015 ore 03:50

Artisti, politici e cittadini al fianco dei 193

Trascorso il terzo giorno di presidio davanti alla Smith di Saline: la senatrice pentastellata Paglini propone di alzare i toni della protesta



VOLTERRA — Giorno numero 3 quello trascorso al picchetto davanti allo stabilimento di via Traversa a Saline di Volterra che rischia la chiusura.
La giornata di ieri, 21 maggio, caratterizzata ancora da tanta solidarietà, è iniziata con la visita ai 193 lavoratori della senatrice del Movimento 5 Stelle Sara Paglini.

L'onorevole, accolta anche dal sindaco di Volterra Marco Buselli, ha ricevuto, e indossato, dai dipendenti la maglietta con il simbolo della lotta dei lavoratori e che ha promesso di indossare in Parlamento. Paglini ha annunciato che domenica tornerà insieme al candidato pentastellato alla presidenza della Toscana Giacomo Giannarelli. La senatrice, di fronte alla mancanza di una data per l'incontro al Mise con l'amministratore delegato, suggerisce anche azioni eclatanti, come portare la protesta dei lavoratori in Piazza San Pietro e fino allo sciopero della fame.
Paglini che aveva già presentato come molti colleghi di altri schieramenti una interrogazione in Parlamento, è tornata a scrivere, alla luce del mancato incontro al MISE e visti i tempi sempre più stretti, ai Ministri competenti del Lavoro e dello Sviluppo Economico e ha segnalato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri il caso, chiedendo che il Governo si attivi al più presto.

Sul fronte parlamentare c'è anche l'interrogazione del senatore di Forza Italia Altero Matteoli, presentata ai lavoratori dal candidato di Forza Italia alla presidenza della Regione Toscana Stefano Mugnai, in occasione della sua visita a Volterra del 19 maggio. Per Mugnai, come richiesto nel documento parlamentare, "servono iniziative per superare questa grave crisi e un tavolo al ministero del lavoro con i rappresentanti dell’azienda e i sindacati". "Abbiamo provveduto subito a sollecitare il governo - spiega - e adesso non molliamo la presa, perché di eventuali provvedimenti spot in vista delle elezioni non ci fidiamo".

Intanto è proseguita la solidarietà al presidio dei lavoratori. Nella giornata di ieri, oltre al candidato alle regionali Pieroni, al Partito Democratico di Volterra, a Graziano Pacini dell'Anpas e altri cittadini, è arrivata la Compagnia della Fortezza. Il direttore Armando Punzo insieme agli artisti della Compagnia di teatro volterrana, ha incontrato i lavoratori e parlato con loro di un progetto che vorrebbe realizzare per la loro causa. 

E arrivano anche ai lavoratori le prime donazioni economiche dei cittadini, a sostegno della protesta. "Oltre che di persona - spiega Andrea Pagni rsu della Smith - le donazioni possono essere fatte anche tramite il fondo che abbiamo aperto alla Cassa di Risparmio di Volterra: ringraziamo molto, insieme ai cittadini, la banca che non fa pagare nessuna commissione; anche se una persona può donare 5 euro può farlo perchè vanno tutti al fondo e non ci sono costi". Gli estremi sono: IT22Z0637071223000010003758.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Elezioni

Politica

Attualità