QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VOLTERRA
Oggi 19°29° 
Domani 19°31° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
sabato 24 agosto 2019

Spettacoli lunedì 21 luglio 2014 ore 07:30

Il carcere apre le sue porte

Al via la 28esima edizione di VolterraTeatro: spettacoli, installazioni, mostre intorno alla 'ferita'



VOLTERRA — Prende il via oggi, 21 luglio, la XXVIII edizione del festival VolterraTeatro, a cura di Carte Blanche e con la direzione artistica di Armando Punzo, che intreccerà per una settimana teatro, musica, danza, poesia e arti visive in un progetto denso e organico che abiterà tutti gli spazi di Volterra e degli altri comuni del festival, Pomarance, Castelnuovo e Montecatini Val di Cecina. Quest'anno il festival è dedicato al tema della 'ferita' che ha colpito il colle etrusco e si propone di fare del Carcere e della Città un solo grandissimo palcoscenico naturale, di unire luoghi, pratiche artistiche e persone in una sola grande opera d'arte.

GLI SPETTACOLI IN CARCERE. Punta di diamante del Festival, come ogni anno, è l'anteprima nazionale dello spettacolo della Compagnia della Fortezza diretta da Armando Punzo, Santo Genet che va in scena alle 15 sul palcoscenico-carcere.  
Sulle suggestioni dall’universo di Genet, in una sorta di percorso concettuale e filosofico condiviso con la Compagnia della Fortezza, si innesta il lavoro del grande artista Mario Francesconi, che sulla figura di Jean Genet ha già lavorato lo scorso anno. Il suo segno grafico si colloca quest'anno, come prezioso cammeo, all'interno della scenografia stessa di Santo Genet
In perfetto dialogo con le riflessioni sulla ferita dell’artista si colloca invece WUNDERKAMMER, installazione a cura di MAImuseo di Sospiro(Cremona), che comprende frammenti della Camera delle Meraviglie di Francesco Borrello, artista irregolare in bilico tra portento, devianza e differenza cui il carcere trasfigurato dall’immaginario genettiano offrirà uno straordinario luogo di espressione artistica.
La compagnia ospite di questa prima giornata di festival è il Teatro delle Ariette che torna a VolterraTeatro con Teatro naturale? Io il couscous e Albert Camus. Lo spettacolo andrà in scena alle 17 in carcere ed è un lavoro sull’oggi, in cui il passato della storia di una diciassettenne, che inseguendo l’amore vive una piccola odissea personale fatta di incontri, di scoperte, di sconfitte e di viaggi, da Bologna alla Francia e dalla Francia al Mediterraneo, alla Spagna, all’Algeria.

MOSTRE, INSTALLAZIONI E VIDEOARTE. Come è nella tradizione di VolterraTeatro, anche quest'anno il festival, insistendo sulla trasversalità delle discipline e delle arti, ospiterà mostre e installazioni originali che si  inaugurano oggi e saranno visibili  fino al 27 luglio. 
La Saletta del Giudice Conciliatore ospita una prestigiosa mostra inedita di Michele Munno dedicata allo Skillinger (pseudonimo dell'artista Vincenzo Sciandra), che si impernia sul concetto di salto come pratica del fuori posto

Lo spazio espositivo di Via Turazza ospita invece Konflitto. Anche se m'impegno non digerisco il cetriolo, mostra dell'artista di Pomarance Enrico Pantani, che assorbe, tradisce e rilancia il tema della ferita attraverso il suo stile irriverente e il suo inconfondibile segno grafico. Sempre in via Giusto Turazza, nello spazio di Vol'Arte, Giuseppangela Campus presenta La città in scena, un itinerario di immagini "in punta di mouse" in cui i tracciati a mano si legano con i colori del pennello elettronico.
Tutte le sere, dalle 18,30, gli spazi espositivi di via Giusto Turazza si trasformano in open gallery per un originale aperitivo che unisce l'arte alla convivialità, l'eleganza di un vernissage all'atmosfera di un happy hour.

Nello spazio espositivo Cappello di feltro Valdo Frasconi, con la collaborazione di Renate Wendt, presenta una mostra dal titolo Metafore.
Come ogni anno Stefano Vaja espone una mostra fotografica dedicata alla Compagnia della Fortezza. Per questa ventottesima edizione la mostra è intitolata Genet 2013 - Nei salotti di Irma, in esposizione nelle Logge di Palazzo Pretorio in Piazza dei Priori. 



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Politica

Politica