QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VOLTERRA
Oggi 12°16° 
Domani 12°18° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
domenica 19 maggio 2019

Attualità martedì 21 ottobre 2014 ore 18:00

Il cibo ad energie rinnovabili a Torino e Milano

La Comunità del Cibo a Energie Rinnovabili sarà al Salone del Gusto nella città del lingotto e rappresenterà la Regione Toscana ad EXPO 2015



VAL DI CECINA — Dopo mesi di lavoro e di incontri preparatori, i produttori della Comunità del Cibo a Energie Rinnovabili (CCER) parteciperanno al Salone del Gusto Terra Madre 2014, che si terrà al Lingotto di Torino dal 23 al 27 ottobre. La Comunità è stata anche segnalata tra le 10 'buone pratiche' che la Regione Toscana presenterà ad EXPO 2015 Milano.

Dal territorio a Torino. Il biennale Salone del Gusto Terra Madre, organizzato da Slow Food e giunto alla sua decima edizione, è uno dei più importanti eventi mondiali dedicati alla gastronomia ed alla biodiversità agricola ed alimentare. Nei padiglioni dedicati a tutte le regioni italiane, saranno presenti, oltre alle aziende di eccellenza che faranno degustare i propri prodotti, anche le Comunità del Cibo ed i Presidi Slow Food. A Torino si articolerà, attraverso convegni ed eventi anche Terra Madre, ovvero la 'rete mondiale delle Comunità del Cibo' impegnate nella salvaguardia delle forme di agricoltura, allevamento e pesca sostenibili e che si ispirano al 'buono, pulito e giusto' di Slow Food. Saranno presenti, insieme a quelli di tutto il mondo, anche i delegati della Comunità del Cibo a Energie Rinnovabili, la prima al mondo le cui aziende realizzano prodotti di eccellenza utilizzando energie rinnovabili nei processi produttivi e materie prime toscane. 
La CCER arriva al Salone del Gusto per la quarta volta, anche grazie al sostegno offerto da CoSviG che ha messo a disposizione uno stand in cui la Comunità non effettuerà vendita di prodotti, ma degustazioni ed eventi promozionali. Lo scopo è quello di far conoscere la filosofia che anima i produttori della CCER, imprenditori agroalimentari convinti che un modello di produzione diverso sia possibile senza venire meno all’alta qualità ed alla filiera corta. Per l’occasione la CCER ha realizzato anche un video promozionale, nuove grafiche ed accessori di abbigliamento recanti il marchio dell’associazione.

Gli appuntamenti al Salone del Gusto. Giovedì 23 alle 18,30 sarà presentato il progetto 'Terre dal Cuore Caldo', promosso da CoSviG e Energeo Magazine, con la collaborazione della Fondazione Slow Food per la Biodiversità. Il progetto coinvolgerà i prodotti dei Presidi Slow Food dei territori caratterizzati da geotermia o fenomeni vulcanici e lo scopo è quello di realizzare un’associazione nazionale di tali realtà da inserire nel progetto dell’ANCI 'Res Tipica'.
Sabato 25 ottobre si terrà una degustazione a base dei prodotti del Consorzio dell’Agnello Pomarancino ed un Laboratorio del Gusto interamente dedicato ai prodotti della Comunità del Cibo a Energie Rinnovabili che ha visto andare letteralmente a ruba i 60 posti disponibili nel giro di pochi giorni.
Domenica 26, invece, dopo una mattinata dedicata alla degustazione di oli, alle ore 14 presso lo stand dell’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo, gli studenti che hanno svolto visite didattiche presso le aziende della CCER, presenteranno il progetto di collaborazione tra CoSviG e l’Università. 

EXPO 2015 a Milano. I prodotti dei soci della Comunità del Cibo, formaggi, pesto, oli, vini e birre, pani e dolci di castagne, pasta, carni e salumi, marmellate, saranno protagonisti anche all'EXPO 2015. La Comunità è stata segnalata tra le 10 “buone pratiche” del mondo agroalimentare toscano, che saranno il biglietto da visita della regione a Milano.
In virtù del riconoscimento, ottenuto in seguito alla partecipazione all’apposito bando emanato nel mese di maggio dalla Regione Toscana, la CCER sarà inserita nei documenti ufficiali della regione ad EXPO ed il progetto sarà presentato in tutte le tappe di avvicinamento all’evento milanese. La Comunità riceverà un contributo di 5mila euro per la partecipazione all'EXPO, una manifestazione dove la visibilità è di portata mondiale.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Elezioni

Politica

Attualità