QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VOLTERRA
Oggi 18°19° 
Domani 16°23° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
lunedì 23 settembre 2019

Spettacoli venerdì 04 luglio 2014 ore 19:10

Il primo spettacolo al Teatro Romano

Con 'Pulcinella e l'Imperatore' si inaugura domani la dodicesima edizione del Festival Internazionale nella splendida cornice storica



VOLTERRA — 'Pulcinella e l'Imperatore' è lo spettacolo che apre la dodicesima edizione del Festival Internazionale del Teatro Romano di Volterra, che quest'anno si svolgerà nella splendida cornice dell'antico teatro, tornato alla vita dopo 2mila anni.
Lo spettacolo andrà in scena domani, 5 luglio, alle 21,45 ed è tratto da Svetonio, Virgilio e Strabone.  E' stato ideato appositamente per l'occasione dell'anno augusteo ed è una farsa per danza, musica e teatro che, attraverso la vicenda dell'imperatore Ottaviano Augusto, ripropone i temi mai tramontati dell'anelito di libertà, della ricerca di un'identità che non sia un sortilegio o un destino da compiere, ma una scelta. 

Lo spettacolo. Una sorta di dramma giocoso con Pulcinella, maschera universale con la sua saggezza, l’irriverenza (verso i potenti), lo spirito critico, il grottesco, l’umorismo pungente da una parte e l'Imperatore Ottaviano Augusto, un "conciliatore" instancabile, tra tradizione e innovazione, strenuo sostenitore della pace quale condizione necessaria per consentire lo sviluppo e soprattutto il progressivo superamento di ogni stato di crisi ed emergenza. E poi la probabile corte augustea con ancelle, concubine, mogli, badanti, figlie gemelle adottate, accanto al mondo militare e alla casa imperiale fatta di servi, cavallanti, fantesche, cuochi, in contatto con l'improbabile mondo dei defunti tra cui Virgilio ed Epicuro che solo Pulcinella può vedere e dialogare. Sullo sfondo, citata per i suoi paesaggi tra cielo e mare, la residenza imperiale di Pausilypon.

Drammaturgia di Sebastiano Tringali, regia e coreografia di Aurelio Gatti, musica originale di Marcello Fiorini e della tradizione popolare Michele Bonè, con: Carlotta Bruni,Monica Camilloni, Gabriella Cassarino,Tiziana D'Angelo,Gipeto, Rosa Merlino,Virgilio Brancaccio, Mario Brancaccio, Ernesto Lama Patrizia Spinosi e Sebastiano Tringali.

I prossimi appuntamenti. Il festival proseguirà domenica 6 luglio, quando alle 21,45 presso il teatro romano andrà in scena Elena. Si tratta di una prima nazionale ed esclusiva in Toscana di Ghiannis Ritsos, regia Francesco Tavassi, con Mariangela d'Abbraccio.
Il 7 luglio alle 18 presso la terrazza del Teatro Romano si terranno, invece, le lezioni di Archeo Yoga con il maestro Renzo Marconi. Le lezioni saranno ripetute anche l'11 luglio ed il 1 agosto.
Il 7 Alle 21,45 presso il teatro andrà in scena EMOX BALLETTO CONTEMPORANEOche presenterà lo spettacolo di Danza e Prosa con Francesco Mariottini Achille e Pentesilea, Eros e Thànatos. Lo spettacolo è liberamente tratto dall'omonimo Dramma di Heinrich Von Kleist e la scenografia è curata da La Fabbrica dei Sogni dei F.lli Bonetti.

L'8 luglio sarà la volta del teatro danza: la Compagnia Aleph presenta Assenza - Studio 2, liberamente ispirato ad alcune poesie di J.L.Borges. 
Il 9 luglio altra prima nazionale: L'infinito Giacomo, vizi e virtù di Giacomo Leopardi. Un ritratto inedito del pietà attraverso le sue opere con musiche di Mozart, Bach, Beethoven, Chopin, Rachmaninov, Dvoràk. Regia e drammaturgia Giuseppe Argirò, con Giuseppe Pambieri.
Il 10 Luglio andrà in scena l'Agamennone di Eschilo. Una prima nazionale ed esclusiva Toscana nella traduzione di Pier Paolo Pasolini, con Renato Campese e Cristina Cirilli.
Il festival proseguirà con uno spettacolo ogni sera fino al 13 luglio. Dopo una pausa, riprenderà il 21 luglio, per concludersi il 3 agosto.



Tag

«Grazie al mio staff perché non è facile sopportarmi...», e Meloni scoppia a ridere

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cultura