Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:00 METEO:VOLTERRA10°18°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
mercoledì 20 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Scontri a Roma e assalto alla Cgil, Lamorgese contestata alla Camera

Attualità domenica 19 settembre 2021 ore 18:00

"Facciamoci spazio" verso la fase conclusiva

Dopo il ciclo di passeggiate nell’Altra Volterra, il processo partecipativo si avvia all’ultima fase. Un appuntamento si è svolto a Saline



VOLTERRA — Nelle prime settimane di settembre, Volterra ha ospitato due appuntamenti di “Facciamoci Spazio!”, processo partecipativo promosso dal Comune di Volterra con il sostegno dell’Autorità per la Garanzia e la Promozione della partecipazione di Regione Toscana, un progetto che, a partire dalla ricognizione del patrimonio immobiliare sfitto e in disuso, vuole valorizzare l’emersione della contro geografia di luoghi e memorie dell’Altra Volterra e immaginare scenari e prospettive per una possibile riattivazione e riutilizzo degli spazi dismessi.

“Dopo un primo appuntamento di presentazione del processo e di esplorazione collettiva, tenutosi a luglio nel centro storico di Volterra – afferma il sindaco Giacomo Santi -, i cittadini volterrani sono stati invitati a partecipare ad altre due passeggiate collettive, entrambe curate e condotte da Avventura Urbana, che hanno avuto lo scopo di approfondire e completare le attività di esplorazione e condivisione della memoria legata ai luoghi e agli spazi dell’Altra Volterra”.

La prima passeggiata - svoltasi il 7 settembre - ha interessato la frazione di Saline di Volterra ed ha visto la partecipazione di un gruppo di circa 20 persone del posto. Questo evento, organizzato con la preziosa collaborazione della Pro Loco Saline, dell’associazione G.I.A.S.C e di una giovane abitante del luogo, ha condotto i partecipanti in un itinerario denso di tappe salienti, permettendo di condividere storie, conoscenze e aneddoti legate soprattutto al periodo in cui la salina era il fulcro della vita della frazione e in cui il treno, ancora funzionante, permetteva di accorciare le distanze per raggiungere altre città. Partendo dal Dopolavoro, l’itinerario si è da prima soffermato nella piazza del Palazzo dell’Orologio, sviluppandosi poi lungo la via della Stazione, con tappe nei pressi dell’ex scuola media e del vecchio asilo. Nella parte finale della passeggiata i partecipanti hanno percorso un tratto dell’ex linea

ferroviaria Saline – Volterra, per giungere poi nella zona de “Il Cavo”.

“La passeggiata è stata anche un’occasione per riflettere insieme sulle possibili strategie di riutilizzo ed uso alternativo di alcuni spazi pubblici utili per la comunità salinese – aggiunge l’assessore alle Culture Dario Danti -. Tutto questo insieme di strategie e proposte sarà comunque approfondito con la comunità locale, attraverso un laboratorio di co-progettazione che verrà realizzato nelle prossime settimane, sempre nell’ambito del percorso di partecipazione.”

La seconda passeggiata – svoltasi sabato 11 settembre – ha invaso nuovamente le strade del centro storico volterrano, ma questa volta, partendo da Piazza dei Priori, si è sviluppata in un itinerario lungo vie minori e secondarie che hanno condotto i partecipanti verso Borgo San Lazzero, terminando a Porta a Selci. L’obiettivo di questa passeggiata è stato quello di raccogliere del materiale fotografico sull’Altra Volterra, grazie alla partecipazione di molti membri del Gruppo Fotografico dell’associazione GIAN che sono accorsi all’iniziativa insieme ad un buon numero di cittadini e curiosi che si sono via, via uniti al gruppo.

“E’ stata una bella occasione per fare comunità e per condividere collettivamente il diversificato patrimonio immateriale storico e culturale che è stato raccolto nel corso delle più di 50 interviste svolte sul territorio comunale – aggiunge di nuovo l’sssessore Danti -. Si tratta di un prezioso materiale che confluirà in una pubblicazione la quale, assieme alla mappatura interattiva, vuole far emergere una narrazione dei diversi paesaggi dell’Altra Volterra, sistematizzando e portando alla luce una memoria collettiva che lega la comunità locale ai suoi spazi”.

Il processo partecipativo “Facciamoci Spazio!” volgerà al termine nel mese di ottobre con due appuntamenti aperti a tutta la cittadinanza, uno di tipo laboratoriale per raccogliere riflessioni su visioni al futuro per la riattivazione degli spazi e uno di presentazione pubblica dei risultati raccolti e del materiale prodotto.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Denunciato un uomo sorpreso a caccia dai Carabinieri forestali. E' stato trovato anche in possesso di 130 cartucce e 58 tagliole,
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità