comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VOLTERRA
Oggi 10°20° 
Domani 11°21° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
martedì 29 settembre 2020
corriere tv
Lecce, gli inquirenti: «Omicida voleva legare i fidanzati, verosimilmente per torturarli»

Cultura sabato 07 dicembre 2019 ore 10:09

Gli studenti dell'artistico protagonisti a Matera

Un viaggio affascinante per presentare "Garbugli Nof4" e per scoprire le bellezze della Capitale europea della cultura 2019



VOLTERRA — “Garbuglio Nof4” è giunta a Matera, grazie al progetto ViaggiArte della Biennale dei Licei Artistici: l’opera degli studenti del Liceo Artistico “G. Carducci”, vincitrice del primo premio nel concorso della seconda edizione della Biennale Nazionale dei Licei Artistici italiani (2018), è in mostra nella ‘capitale europea della Cultura 2019’ - dal 2 all’8 dicembre - insieme a una selezione di opere della Biennale. 

Il tema del viaggio, proposto agli studenti per il concorso, è stato interpretato attraverso l’esperienza di Nannetti Oreste Fernando (NOF4), vissuto nell’ospedale psichiatrico di Volterra dove ha lasciato una significativa testimonianza di sé in graffiti sul “muro della sua prigione infinita”. L’opera, definita dagli studenti una “finestra aperta sul vuoto”, è stata realizzata con una finestra-inferriata proveniente dall’ex Ospedale Psichiatrico di Volterra: la parte vetrata è in vetro e alabastro, un fragile aeroplanino in alabastro si protende nel vuoto con un esile filo metallico ancorato alla finestra: esprime la “richiesta di aiuto di una persona che, imprigionata dal suo garbuglio, è costretta a viaggiare solo con la mente”.

Le opere sono esposte alla Galleria CNA della Confederazione Nazionale dell’Artigianato, in Piazza Duomo: tra esse “Il viaggio di Aylan” realizzato all’interno della sezione carceraria di Rebibbia del liceo artistico Enzo Rossi di Roma (istituto coordinatore della Biennale) e fra le opere internazionali il lavoro degli studenti dell’ Institute Fashion Technology di Pechino. L’Istituto Duni-Levi di Matera è presente con due lavori: “Verso” e “Labirintopoli”: rispettivamente un video creato dai ragazzi del dipartimento audiovisivo e multimediale del liceo, e il prototipo di un labirinto destinato alle scuole dell’infanzia.

La mostra è stata inaugurata il 2 dicembre da Leo Montemurro, presidente CNA Basilicata, Flaminia Giorda, dirigente tecnico del MIUR e Mariagrazia Dardanelli, presidente onorario della Rete Nazionale dei Licei Artistici, che ha così commentato questo evento: “Non potevamo chiudere l’anno in modo migliore e voglio ringraziare Andrea Santolini, presidente del CNA nazionale, per aver sostenuto questo progetto di eccellenza che mira a valorizzare il lavoro e la creatività delle nostre scuole e dei nostri studenti”.

All’inaugurazione hanno partecipato gli studenti autori dell’opera, i docenti Gianni Gronchi, Ferdinando Cerri, Elena Lazzarini e Fabio Nocenti, l’assessora all’Istruzione del Comune di Volterra, Viola Luti.

La Dirigente Scolastica dell’IIS “Carducci”, prof. Nadia Tani, l’intero Istituto, la città di Volterra "ringraziano di cuore tutti coloro che hanno reso possibile questo evento, in particolare gli studenti grazie ai quali Volterra è divenuta protagonista di questa mostra nella ‘capitale europea della Cultura 2019’. Grazie al Comune di Volterra e a tutti coloro che con il loro contributo hanno sostenuto la partecipazione all’iniziativa. Grazie a Matera, in particolare – riprendendo le parole di Viola Luti - a Marilena Antonicelli, l’assessora all’Istruzione e alle politiche sociali, per aver accolto Volterra, il suo liceo artistico e aver creato un ponte tra le nostre Istituzioni e città”.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Imprese & Professioni

Attualità

Cronaca

Sport