QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VOLTERRA
Oggi 18°19° 
Domani 14°21° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
martedì 25 settembre 2018

Attualità giovedì 28 giugno 2018 ore 16:22

Lotta alla sosta selvaggia in piazza XX Settembre

La riqualificazione della piazza è quasi ultimata ma, per migliorarne il decoro, il sindaco invita i cittadini a fare la loro parte



VOLTERRA — La riqualificazione di piazza XX Settembre procede: presto sparirà la vecchia cabina per fototessere, con l'alimentazione sospesa che finisce in prossimità della chiesa, sostituita da una nuova, delocalizzata nel piano sottostante, in via di Sotto. A tal fine, è già stato riaperto il vano che qualche decennio fa ospitava i bagni pubblici in via di Sotto, in cui verranno anche sistemati gli armadietti elettrici che attualmente sono addossati all'Oratorio di Sant'Antonio. 

Anche la copertura dei vecchi bagni è stata impermeabilizzata ed è stata praticata un'apertura per consentire il passaggio dei cavi elettrici, cosa che permetterà di avere un allaccio direttamente sulla piazza che sempre più ospita eventi e manifestazioni. Grazie alla ditta proprietaria, che si è resa disponibile allo spostamento della cabina, e ad Enel Distribuzione, si completa quindi la riqualificazione di un altro angolo fra piazza XX Settembre e via di Sotto.

"Piazza XX Settembre sta diventando sempre più uno degli spazi interessanti della città – ha commentato il sindaco Marco Buselli - ma soprattutto adesso viene riconosciuta come piazza. Ringrazio la ditta, cui ho chiesto di contribuire, come pure Enel Distribuzione. Nel tempo, abbiamo tolto il parcheggio a cielo aperto e restaurato, grazie al contributo di Sos Volterra, il monumento ai Caduti volterrani, tolto l'asfalto in funzione di una copertura color terra battuta, rimosso le pedane e pedonalizzato il sagrato della Chiesa di Sant'Agostino, nonché rivisitato il disegno delle concessioni di suolo pubblico. La Chiesa e privati cittadini hanno fatto il resto, recuperando le facciate di Sant'Agostino e di altri edifici". 

"Adesso dobbiamo definitivamente stroncare il fenomeno della sosta selvaggia – ha concluso il primo cittadino - che ancora vede qualche situazione aperta. Ma già rispetto al recente passato, adesso si vede che è una piazza, amata da visitatori e residenti".



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità