Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:00 METEO:VOLTERRA12°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
martedì 31 gennaio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Caso Cospito, Donzelli (FdI): «La sinistra sta con lo Stato o con terroristi?». E in Aula scoppia il caos

Attualità sabato 03 marzo 2018 ore 16:08

Le mamme della Valdicecina vanno in Regione

L'obiettivo è quello di ottenere sul territorio la copertura dei pediatri. L'incontro è con l'assessora alla sanità Stefania Saccardi



VOLTERRA — Martedì 13 marzo una delegazione di Mamme dell'Altavaldicecina in rappresentanza del territorio, sarà ricevuta in Regione dell'assessore alla sanità Stefania Saccardi e dal dirigente sanitario Mauro Maccari.

A darne notizia è lo stesso gruppo di mamme che su fb ha scritto: "Ci teniamo a mettere nero su bianco quello che abbiamo fatto in questo periodo. Siamo arrivate alla conclusione del progetto denominato "Un pediatra in famiglia per l'Altavaldicecina" grazie alla collaborazione di molte attività commerciali, della Misericordia di Volterra e del Comune di Volterra".

"Aspettando la fine del concorso - hanno aggiunto - che potrà portare all'assunzione di pediatri, il progetto è volto ad agevolare la scelta del nostro ospedale da parte dei medici che presteranno servizio sia per l'ospedale di Volterra che Pontedera. Nel frattempo sotto consiglio della stessa Asl nell'ultimo incontro, e conoscendo gli sforzi messi in campo da tutti i pediatri del reparto di pediatria per mantenere in essere la continuità del fine settimana, abbiamo provveduto a contattare i medici pediatri di libera scelta, sia della Valdicecina che della Valdera, per ricevere la loro disponibilità ad essere inseriti momentaneamente (fino alla fine del concorso cui sopra) nell'organico del reparto pediatrico, per aiutare i pediatri di Pontedera a garantire il turno del fine settimana e festivi".

"La risposta è stata positiva, ed un gruppo di pediatri di base si è reso disponibile, ma, purtroppo dopo molto tempo e molte telefonate, stiamo sempre aspettando risposte dall'azienda che ancora oggi, dopo oltre due mesi, non ci ha dato. Attendiamo quindi di sapere solo come dovrà essere gestito il servizio poiché la disponibilità dei medici esiste ed è concreta".

"Inoltre siamo state ricevute dal nuovo Primario di Pediatria, il Dott. Bottone, e dall'incontro è emersa una vera propensione al dialogo e alla collaborazione volte a dare garanzie sanitarie ai nostri bambini. Aspettiamo quindi l'incontro del 13 Marzo per avere a questo punto risposte certe alle nostre istanze: vogliamo sapere quali saranno le scelte da attuare per mantenere attivo e senza termine il servizio pediatrico del fine settimana e festivi, con orario 8-20 come da noi più e più volte richiesto".

"Se la collaborazione che ci è stata chiesta nell'ultimo incontro dalla Asl e che abbiamo ben accolto, risulterà non essere a senso unico, saremo liete e ben felici di mantenerla, al contrario se non ci verranno date le risposte che cerchiamo, continueremo con qualsiasi mezzo a chiedere quello che sappiamo sia giusto per i nostri bambini. Adesso è il momento delle azioni concrete, perché dopo un anno, l'altavaldicecina ha il diritto di sapere quello che sarà il futuro della sua pediatria".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
I nuovi casi, inseriti nel bollettino regionale che monitora l'andamento dell'epidemia, rientrano tra gli 87 accertati tra ieri e oggi in Toscana
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità