Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:46 METEO:VOLTERRA15°28°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
venerdì 25 giugno 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Miami, il video del crollo del palazzo di dodici piani

Attualità martedì 25 agosto 2020 ore 16:05

Report di Emergency, in copertina c'è Giulia

Una foto dell'infermiera volterrana Giulia Tisano, impegnata in Afghanistan, campeggia sul report 2014-2019 dell'associazione di volontariato



VOLTERRA — Una foto della volterrana Giulia Tisano, giovane infermiera con alle spalle già ben due missioni nel Centro Chirurgico per vittime di guerra di Emergency a Lashkar-Gah in Afghanistan, campeggia sulla copertina del rapporto 2014-2019 dell'associazione, cosa che ha riempito di grande orgoglio gli amici di Emergency Volterra e Volterra tutta.

"L'Ospedale - hanno spiegato dall'associazione volterrana -, costruito nel 2004 e intitolato al giornalista e scrittore Tiziano Terzani, si trova a sud, nell'Helmand, tuttora una delle zone più pericolose di tutto l'Afghanistan, per i combattimenti ancora in corso. Dal 2004 a tutto il 2019 in questo Ospedale, sono stati ricoverati circa 45.000 pazienti. Nel solo 2019 si sono eseguite 16 operazioni al giorno, il 46% dei pazienti sono stati donne e bambini, i pazienti con meno di 18 anni sono stati mille, 260 avevano meno di 5 anni. L'Ospedale è anche un centro di formazione riconosciuto in chirurgia d'urgenza e traumatologia, per il personale locale".

Emergency in Afghanistan ha altri due Centri Chirurgici, uno a Kabul, la capitale e uno a Nord nella Valle del Panshir. 

"A ottobre del 2019 abbiamo avuto l'onore di avere qui a Volterra il fondatore di Emergency, il chirurgo di guerra e cardiologo Gino Strada, al quale è stata conferita la cittadinanza onoraria di Volterra e che speriamo di riavere presto tra noi per altri incontri. Purtroppo a causa delle restrizione dovute all'epidemia di Covid-19, tutte le nostre attività di raccolta fondi del 2020 a Volterra sono state cancellate, ma gli Ospedali non si fermano , devono proseguire a curare chi ha bisogno , è per questo che vi chiediamo, chi può, di contribuire anche con una piccola offerta al sostentamento dell'Associazione, anche per ringraziare con questo gesto, chi non esita a mettere in pericolo la propria vita per curare quella dei più deboli, come fanno i medici e gli infermieri di Emergency, così come ha fatto la nostra grandissima Giulia".

E’ possibile sostenere il lavoro di Emergency tramite:

- versamento sul conto corrente postale 28426203 intestato a EMERGENCY Ong Onlus IBAN IT37Z0760101600000028426203 - BIC BPPIITRRXXX

(indicare nella causale “rif. Gruppo Volterra”)

- una donazione regolare sottoscrivendo un SDD dalla pagina https://sostieni.emergency.it/donazione-regolare/

- un bonifico sul conto bancario intestato a Emergency Ong Onlus

c/o Intesa San Paolo IBAN IT65L0306909606100000073489 - BIC BCITITMM (indicare nella causale “rif. Gruppo Volterra”)

oppure

c/o Banca Etica, Filiale di Milano IBAN IT86P0501801600000013333331 - BIC CCRTIT2T84A (indicare nella causale “rif. Gruppo Volterra”)

- una donazione online utilizzando questi link:

sostegno al progetto Nessuno Escluso: https://sostieni.emergency.it/nessunoescluso/?idc=20.ONE.WEB.VOLONTARI.303

Sostegno generico: https://sostieni.emergency.it/dona-ora/index.php?idc=20.ONE.WEB.EMERCOVID.196

- una donazione tramite la pagina Facebook del "Gruppo Emergency Volterra".

E' possibile trovare il report di Emergency con in copertina la foto di Giulia Tisano nelle librerie di Volterra e in biblioteca.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
A darne notizia l'Università di Pisa, che esprime profondo cordoglio. Originaria di Montecatini VdC, era molto impegnata nella vita sociale cittadina
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

CORONAVIRUS

Cronaca