QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VOLTERRA
Oggi 5° 
Domani 6° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
giovedì 24 gennaio 2019

Attualità sabato 27 agosto 2016 ore 14:51

Una firma per le Fanciulle

In occasione della rievocazione medievale Volterra AD 1398, domenica in piazza San Michele dalle 15 sarà presente un banchetto



VOLTERRA — In piazza San Michele per firmare in difesa del Masso delle Fanciulle. Fino al tramonto sarà presente un banchetto per raccogliere firme a favore del luogo sul fiume Cecina che sta partecipando al censimento I luoghi del cuore - FAI Fondo Ambiente Italiano.

"Il Masso delle Fanciulle - hanno spiegato dal Comitato Difensori della Toscana - è minacciato da un progetto industriale che prevede la trivellazione di pozzi profondi nelle vicinanze del fiume Cecina. Pozzi che, se scavati, una volta produttivi porteranno l’insediamento di nuovi impianti e centrali geotermiche. La società che vuole trivellare l’area è straniera, si chiama Gesto-Burisma ed è di origine portoghese-ucraina anche se l’amministratore delegato è l’americano Robert Hunter Biden figlio di Joe Biden attuale vicepresidente degli Usa".

"Ricordiamo - hanno aggiunto - che il progetto industriale è incoraggiato dal Ministero dello Sviluppo Economico e dalla Regione Toscana mentre il sindaco di Volterra ed i sindaci di Pomarance, Radicondoli e Casole D’Elsa oltre che la Soprintendenza di Pisa e Livorno, in sintonia con i comitati dei cittadini, hanno espresso nelle sedi ufficiali la loro ferma contrarietà alla realizzazione di simili impianti in tale area la cui vocazione è, e deve restare, agricola e turistica".

"La Regione - hanno ripreso - invece di tener conto di tutti i pareri negativi provenienti dai territori ha pensato di far sbrogliare la matassa all’avvocatura regionale, sempre pronta in queste occasioni. Risultato del lavoro degli avvocati regionali: cavilli vari a favore del progetto. I pareri dei cittadini e dei comuni non sono vincolanti. I pareri negativi della Soprintendenza invece non valgono perché sono stati presentati nella sola forma scritta in quanto alle conferenze dei servizi tenutesi non c’era nessuno in carne ed ossa della Soprintendenza a leggere i pareri e a confermarli. Considerando tutto ciò, la raccolta firme ora è ancor più necessaria. Se Regione e Stato sono così sordi di fronte alle istanze dei territori bisogna provare a farsi sentire a livello nazionale con il FAI. Il censimento biennale “I luoghi del cuore FAI” serve a far conoscere al grande pubblico, per poterli tutelare, i luoghi più belli ed amati dagli Italiani ed il Masso delle Fanciulle essendo uno dei siti naturali più belli ed amati della Toscana è uno di questi".

"Quando la raccolta firme sarà a buon punto - hanno concluso dal Comitato Difensori della Toscana - verrà inviata una lettera al Presidente della Repubblica per tenerlo informato e aggiornato sui fatti. Un appello al popolo di Volterra: siamo consapevoli che molti cittadini sono molto impegnati nell’organizzazione della festa medievale, ma un minuto di tempo per recarsi in piazza San Michele per firmare a favore del Masso è necessario trovarlo. Possono firmare anche i minorenni e non occorre portare nessun documento".



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Cronaca

Cronaca